Servizio 118, nessun accordo nel confronto tra Asl, sindacati e Misericordia: continua l'agitazione

Giovedì 10 Ottobre 2019 di Luella De Ciampis
ambulanza
BENEVENTO - Nel corso dell’incontro in prefettura tra le organizzazioni sindacali Cub e Cgil, l’Asl e la Misericordia, presieduto dal viceprefetto Maria De Feo, non è stato raggiunto alcun accordo, in merito alle inadempienze alle regole del capitolato d’appalto e alle denunce dei sindacati rispetto ai trasferimenti imposti d’ufficio a una parte del personale del servizio 118.  Peraltro, l’Asl è stata chiamata in causa  per quanto riguarda il parco delle autoambulanze, definito obsoleto, e, per quanto riferito dai rappresentanti sindacali, pur avendo riconosciuto la vetustà dei mezzi, non ha accordato  la richiesta di procedere alla sostituzione dell’intero blocco, ma ha assicurato che saranno acquistate 4 nuove ambulanze saranno acquistate nell’immediato, mentre altre 11 verranno sostituite in seguito a  regolare gara d’appalto, provvedendo al noleggio oppure a effettuare un leasing. Quindi, essendo saltato qualsiasi tentativo di conciliazione tra le parti, le organizzazioni andranno avanti con lo stato di agitazione, a cui si affianca la concreta possibilità di proclamare lo sciopero. © RIPRODUZIONE RISERVATA