Omicidio Rosiello, condanna ridotta
per l'imprenditore Paolo Messina

di Enrico Marra

La Corte di Assise di Appello di Napoli nel processo che vede imputato per omicidio volontario Paolo Messina, 36 anni, imprenditore e manutentore di caldaie per riscaldamento, ha emesso una condanna a ventidue anni e sei mesi di reclusione. In primo grado la Corte di Assise di Benevento lo aveva condannato a venticinque anni di reclusione per la morte di Antonello Rosiello, 41 anni, imprenditore del settore della pasta ucciso a colpi di pistola in via Pisacane, il 25 novembre del 2013. L'imputato non era presente al momento della lettura della sentenza dopo aver disertato anche le precedenti udienze.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 29 Gennaio 2019, 08:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP