Piano ospedaliero, il ministero premia il Sannio

sant'agata
di Gianni De Blasio

BENEVENTO - Un ospedale Dea di II livello, tre postazioni di Pronto Soccorso, essendosi aggiunto, quello di Sant’Agata de’ Goti (nel decreto 87 del 5 novembre era previsto quale Punto di primo intervento), a quelli cittadini del presidio «Rummo» e del «Fatebenefratelli»; 544 posti letto articolati tra il «Rummo» di Benevento (402) e il «Sant’Alfonso» di Sant’Agata (142): il piano ospedaliero della Regione prevede queste direttrici prioritarie per il Sannio. Un piano abbisognevole di poche integrazioni, irrilevanti, per poter essere ufficializzato tra stasera e domani. La richiesta di deroga per il nosocomio caudino è stata recepita: il Pronto Soccorso resterà, dopo un valzer durato mesi, tra proteste, scioperi, assemblee dei sindaci e richiesta di deroga. 
Mercoledì 19 Dicembre 2018, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP