Stir, Comuni morosi: raccolta rifiuti a rischio

casalduni
di Paolo Bontempo

BENEVENTO - È stata acclarata una grave morosità di parecchi Comuni relativa al pagamento della tariffa dei rifiuti per l’impianto Stir di Casalduni, perciò scatterà una nuova riduzione di conferimento dei quantitativi dei rifiuti indifferenziati presso l’impianto di località San Fortunato. Diffida della Samte ad oltre quaranta Comuni, tra i quali Montesarchio, Sant’Agata de’ Goti e San Giorgio del Sannio, per il mancato pagamento di diversi mesi della tariffa del 2017. La nota della società provinciale dei rifiuti, a firma dell’amministratore unico Nicolino Cardone, è stata inviata anche al prefetto e al presidente della Provincia. A partire dal prossimo 18 dicembre, la società consentirà un conferimento mensile del rifiuto indifferenziato proporzionale alle somme dovute.
Venerdì 15 Dicembre 2017, 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP