Ztl centro storico Benevento,
arrivano le telecamere anti-furbetti

Giovedì 13 Dicembre 2018 di Paolo Bocchino
Come dei vigili in strada ventiquattr'ore su ventiquattro. Non solo multe per chi entrerà indebitamente nella Ztl ma anche verifiche sul rispetto dei principali obblighi di legge in materia di possesso dell'autovettura. Le nuove telecamere in centro storico promettono di essere una autentica rivoluzione. Il progetto varato in tandem da Comune e Polizia municipale muove altri passi. Ieri nel quartier generale di via Santa Colomba il vicecomandante dei vigili Fioravante Bosco ha fatto il punto della situazione con il responsabile del procedimento Giuseppe Soreca e il direttore dei lavori Vittorio Solla. Al tavolo anche Luigi Tedesco, amministratore di Artistica che fa da partner tecnico dell'operazione. Il rappresentante dell'azienda torrecusana si è avvalso di una simulazione demo per illustrare tutte le potenzialità del software che verrà installato ai quattro varchi di corso Garibaldi (ai due capi di piazza Orsini e piazza IV Novembre), via Mario La Vipera, Rampa Annunziata. La piattaforma tecnologica consentirà in primo luogo di monitorare e documentare tutti gli accessi alla Ztl. L'incrocio con la banca dati degli aventi diritto al transito determinerà l'individuazione dei trasgressori verso i quali scatteranno sanzioni per ogni singola violazione. Una svolta da troppo tempo attesa per porre fine all'anarchia che caratterizza il centro con centinaia di mezzi in circolazione anche sul Corso in barba alla legge. Ma i nuovi occhi elettronici non si limiteranno ai divieti di transito. I tecnici dell'azienda installatrice hanno illustrato le ulteriori potenzialità delle apparecchiature che si andranno ad acquistare.
 
Grazie al collegamento istantaneo con i terminali del Ministero Infrastrutture e della Polizia di Stato i dispositivi saranno in grado di individuare i veicoli sprovvisti o comunque non in regola con la copertura assicurativa per la responsabilità civile, così come basterà un attimo per far emergere il mancato ottenimento della certificazione di avvenuta revisione del mezzo. Analoga attenzione verrà posta alla segnalazione di veicoli che dovessero risultare rubati. A testimoniare le capacità del sistema ha provveduto infine la proiezione delle immagini provenienti in tempo reale dalle telecamere installate nel nucleo urbano di un comune del Nord. Un pacchetto di funzionalità che in prospettiva potrebbe tornare molto utile anche a presidio della sicurezza attraverso la collocazione dei dispositivi tecnologici sulle principali vie di accesso alla città. Discorsi di medio-lungo termine ma Comune e vigili sono concentrati soprattutto sull'orizzonte degli eventi più prossimi. Il vertice di ieri ha consentito di mettere a fuoco il cronoprogramma. La procedura d'acquisto da perfezionare durante il periodo festivo richiederà tempi non fulminei. Nella peggiore delle ipotesi comunque nei primi giorni del nuovo anno le nuove telecamere saranno a Benevento. Occorrerà poi attendere il lasso di tempo necessario a effettuare installazione e verifica del funzionamento degli apparecchi. Va completata anche una porzione dei collegamenti in fibra ottica che dovranno trasferire le immagini raccolte in strada alla centrale operativa gestita dalla polizia municipale a Santa Colomba. Per quest'ultima attività si stimano tempi abbastanza contenuti. L'intera operazione dovrebbe ragionevolmente concludersi a febbraio. Un programma rilevante per gli effetti benefici attesi dalla sua applicazione, sul quale il Comune e la polizia municipale mostrano di confidare avendo a esso destinato parte dei fondi giunti negli anni scorsi dal Ministero Interno e parte dei proventi da sanzioni per violazione del Codice della strada, per un investimento complessivo di 90mila euro. © RIPRODUZIONE RISERVATA