Sequestrate tonnellate di polvere da sparo:
erano destinate alle cave del Casertano

Lunedì 15 Marzo 2021 di Angela Nicoletti
Sequestrate tonnellate di polvere da sparo: erano destinate alle cave del Casertano

Quattordici tonnellate di polvere pirica destinata alle cave del Casertano che se fossero esplose, durante il trasbordo, avrebbero distrutto un'area di oltre dieci chilometri nel tratto compreso tra la provincia di Frosinone e la provincia di Caserta, provocando danni alle persone, alle abitazioni e ai locali commerciali ubicati e coinvolgendo, altresì, la circolazione dei veicoli lungo l’autostrada Roma - Napoli. A scoprire le casse contenenti la polveriera sono stati i finanzieri del comando provinciale di Frosinone e del Gruppo di Cassino, nel corso di un controllo. Hanno scoperto un’attività di trasbordo di una ingente quantità di esplosivo da un furgone ad un autoarticolato – entrambi di proprietà di una società di produzione di materiale esplodente -, effettuata all’interno di un’area di parcheggio aperta al pubblico ed adiacente ad esercizi commerciali e abitazioni private situata tra San Vittore del Lazio e Rocca d'Evandro.

I finanzieri, rilevata l’assenza di una guardia giurata di scorta alle operazioni di trasbordo dell’esplosivo e delle prescritte autorizzazioni e comunicazioni alle competenti Autorità, hanno esteso il controllo presso lo stabilimento di produzione del materiale per verificare il rispetto della normativa di pubblica sicurezza che disciplina la produzione, lo stoccaggio ed il trasporto su strada del materiale esplosivo.  Il controllo ha consentito di accertare possibili violazioni in materia ambientale nella gestione del sito di produzione ed a tal motivo si è visto necessario l’intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale di Frosinone e di funzionari dell’Arpa Lazio. Le 14 tonnellate di esplosivo, di tipo mina, sono state sequestrate unitamente al tir ed all'impianto di produzione, mentre il rappresentante legale della società è stato denunciato per fabbricazione abusiva di materiale esplodente e per reati in materia ambientale. 

Ultimo aggiornamento: 21:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA