Coronavirus, a Caserta oltre 2mila
richieste per i buoni spesa

Martedì 7 Aprile 2020
Sono oltre duemila, alla scadenza di ieri, le mail pervenute al Comune di Caserta alla casella predisposta per le richieste dei buoni spesa previsti dall'Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile con l'obiettivo di supportare le famiglie in questo momento di difficoltà a causa dell'emergenza coronavirus.

LEGGI ANCHE Coronavirus, sul litorale domitio un «miracolo»: mare come le Bahamas

L'ufficio incaricato sta analizzando le pratiche, eliminando le domande doppie, valutando gli eventuali errori materiali ed effettuando le verifiche anagrafiche previste. Al termine dell'istruttoria, i beneficiari riceveranno all'indirizzo mail utilizzato per la domanda, una comunicazione con tutte le indicazioni necessarie ad utilizzare i buoni.

L'iter è stato ulteriormente snellito, grazie all'utilizzo di un software che semplifica in maniera decisiva l'emissione dei buoni, la loro fruizione da parte degli utenti e la gestione a cura dell'esercente, con la supervisione del Comune di Caserta. La piattaforma, inoltre, consentirà di eliminare qualsiasi pericolo di truffa o clonazione e consentirà al beneficiario di utilizzare i buoni in maniera frazionata presso gli esercizi commerciali, tra rivenditori di generi alimentari, di prima necessita e farmacie, attraverso il codice a barre ricevuto via mail e leggibile anche dal proprio smartphone.
© RIPRODUZIONE RISERVATA