A Sant'Arpino torna “PulciNellaMente”,
la rassegna culturale di teatro-scuola

Lunedì 9 Maggio 2022
A Sant'Arpino torna “PulciNellaMente”, la rassegna culturale di teatro-scuola

Torna dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia da Covid, il Festival “PulciNellaMente”, tra i più prestigiosi appuntamenti di teatro-scuola in Italia. L'appuntamento è a Sant'Arpino, in provincia di Caserta, con eventi che accompagneranno il territorio dall'11 maggio al 10 luglio. La rassegna culturale è giunta alla XXII edizione. «Questo festival è un fiore all'occhiello per la regione e per la provincia di Caserta - ha affermato il presidente del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Oliviero - e finalmente si torna in presenza. Sono convinto che la cultura rappresenti il passo in avanti di qualsiasi società perché dove c'è cultura c'è crescita».

Nel corso della rassegna saranno tanti i protagonisti del mondo del teatro, della letteratura, della musica, del cinema, del giornalismo e della televisione che si confronteranno con studenti provenienti da diverse località. Un festival che quest'anno è dedicato all'Ucraina con la speranza che presto si giunga alla pace. A realizzare il manifesto è l'artista Lello Esposito che ha voluto richiamare i colori giallo blu della bandiera ucraina. «Il festival si svolge in un territorio difficile, di frontiera, a cavallo tra la provincia di Napoli e quella di Caserta - ha ricordato il direttore del festival, Elpidio Iorio - ma con una grande vocazione culturale che deriva dalla tradizione delle Fabulae Atellanae ed è su questa tradizione che si innesta la rassegna che vuole dare una risposta ai giovani, al territorio e il nostro sogno è riuscire a promuovere ricerca, riflessioni e produzioni tutto l'anno».

Video

Tra gli appuntamenti istituzionali l'incontro con il presidente della Camera, Roberto Fico, con il presidente del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Oliviero, e con la vicepresidente del Parlamento europeo, Pina Picierno, con la quale si intavolerà una riflessione pubblica sul ruolo dell'Europa anche alla luce del conflitto in Ucraina. Ma tanti sono naturalmente gli appuntamenti culturali con un omaggio a Ezio Bosso, a cui nel 2019 fu consegnato il premio PulciNellaMente alla carriera, e a Franco Battiato ad un anno dalla scomparsa. Nel corso dell'edizione 2022, sarà consegnato il Premio PulciNellaMente alla carriera a Leonardo Di Costanzo, vincitore del David alla sceneggiatura per il film “Ariaferma”.

Torna anche il Premio Genius Loci - PulciNellaMente, promosso con l'Istituto di Studi Atellani, che sarà conferito a Marina Confalone. «Rivolgo un invito alle istituzioni regionali affinchè ci aiutino a realizzare il nostro sogno - ha concluso il sindaco di Sant'Arpino, Ernesto Di Mattia - che è riuscire a costruire una vera e propria cittadella del teatro e una biblioteca che possa far conoscere a tutti il teatro atellano con l'obiettivo di rendere questa manifestazione ancora più forte e di grande spessore culturale nazionale». Spazio anche alle arti visive con la mostra “Serie Cartanimata - il Paese delle meraviglie” a cura di Giovagambacorta, nella Pinacoteca di Arte contemporanea Massimo Stanzione. Attesa anche per il gemellaggio con Valogno, il borgo delle favole e dei murales.

© RIPRODUZIONE RISERVATA