Caserta: strisce blu e autovelox,
appalto del Comune per 40 milioni

Mercoledì 1 Dicembre 2021 di Daniela Volpecina
Caserta: strisce blu e autovelox, appalto del Comune per 40 milioni

Mobilità urbana e smart mobility, rivoluzione al via a Caserta dal 2022. Il Comune ha indetto infatti una maxi gara di appalto da oltre trentanove milioni di euro. Nel dettaglio l'amministrazione, guidata dal sindaco Carlo Marino, ha intenzione di affidare in concessione, attraverso lo strumento del project financing e per un periodo di dieci anni, rinnovabile per altri dieci, il sistema integrato di gestione della sosta a pagamento, delle contravvenzioni, della segnaletica stradale orizzontale e verticale, della zona a traffico limitato, del servizio di rimozione carro gru. Ma non solo.

Tra le novità inserite nello stesso bando anche l'attivazione di un sistema di controllo delle targhe dei veicoli e tre autovelox per la gestione delle cosiddette telecamere smart per il monitoraggio delle auto in transito. E poi l'installazione delle centraline di rilevamento dell'inquinamento ambientale e quello acustico, la gestione della mobilità alternativa, l'adozione di almeno dieci colonnine di ricarica per le auto elettriche, l'attivazione di un pronto intervento per la messa in sicurezza del manto stradale in caso di buche, dissesti e fenomeni analoghi e il ripristino stradale dopo un incidente. Le domande di partecipazione dovranno pervenire al Comune entro il 13 dicembre ma difficilmente la gara verrà aggiudicata prima della prossima primavera. L'affidamento avverrà mediante procedura aperta con applicazione del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa e anche in presenza di una sola candidatura.

Video



Il progetto nasce da una proposta di project financing ricevuta dal Comune lo scorso 10 marzo in merito alla realizzazione e gestione di un sistema integrato di mobilità urbana e smart mobility considerato all'avanguardia e innovativo perché in grado di offrire ai cittadini un ambiente più salubre e vivibile. Tra le cifre indicate nella proposta si segnalano 80mila euro per le centraline ambientali, 590mila euro per la videosorveglianza e la segnaletica stradale, 45 mila euro per la manutenzione, quasi due milioni di euro per i sensori Boa, i varchi ztl e gli autovelox.

La società che si aggiudicherà l'appalto dovrà gestire i parcheggi a pagamento non custoditi attraverso l'installazione di impianti di trasmissione e trattamento dati che siano in grado di effettuare il controllo della sosta su stalli preindividuati con parcometri «intelligenti», sensori e una piattaforma web. In questo contesto gli ausiliari della sosta, dotati di strumentazione tecnologica idonea, avranno il compito di irrogare sanzioni in tempo reale ai trasgressori. La concessionaria gestirà anche gli incassi delle contravvenzioni e avrà diritto ad un canone pari al cinquantacinque per cento delle somme incassate. Previsti poi anche duecento impianti luminosi da posizionare in tutte le strade in cui insistono aree di sosta a pagamento. Tutti i sistemi di controllo dei varchi ztl attualmente esistenti in città verranno sostituiti da quindici nuovi impianti di ultima generazione dotati di sistema di videosorveglianza e pannelli comunicativi gestibili anche da remoto.

Almeno otto le centraline per il monitoraggio della qualità dell'aria e la raccolta dati sul traffico urbano che dovranno essere installate in città. Gli impianti, in grado di dialogare tra loro, forniranno elementi sulle quantità di particolato, biossido di azoto, ozono e biossido di zolfo presenti in atmosfera. La società incaricata dovrà occuparsi dell'installazione, della gestione e della manutenzione di tutti gli impianti. Saranno 59 invece le telecamere di videosorveglianza che verranno posizionate su tutto il territorio cittadino per garantire il controllo e la sicurezza. Prevista nel maxi bando la realizzazione di una rete di mezzi per la mobilità intermodale e sostenibile con un potenziamento del bike sharing e misure innovative per le ricariche elettriche. Due i veicoli da fornire: 350 monopattini elettrici e 100 scooter elettrici.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA