Migrazioni, all'Orientale un confronto interculturale e interreligioso

«Per un approccio interculturale e interreligioso al fenomeno delle migrazioni»: è questo il tema del Seminario sul Dialogo interreligioso e interculturale promosso dall'università L'Orientale di Napoli, in programma venerdì 3 novembre a Palazzo Dumesnil, sede del Rettorato (in via Chiatamone  61/62, dalle ore 15.30 alle 19), che sarà moderato e introdotto da Raffaele Luise, decano dei vaticanisti Rai e scrittore.

Autorevoli rappresentanti del mondo laico e di quello cattolico raccolgono così l'invito di papa Francesco a instaurare un dialogo di amicizia, per promuovere una cultura dell'incontro e dell'integrazione, in cui consiste la risposta oggi indispensabile a una delle sfide cruciali del nostro tempo. Tra i relatori  Padre Camillo Ripamonti, Direttore del Centro Astalli di Roma, aprirà l'incontro con un intervento sull'impegno della Chiesa.

Il missionario comboniano e giornalista Padre Giulio Albanese, tra i massimi conoscitori dell'Africa in Italia, tratteggerà quindi una vasta panoramica de «La geopolitica delle migrazioni, con particolare riferimento al Mediterraneo e all'Europa». 

Mostafa El Ayoubi, Direttore di «Confronti», affronterà poi il tema de «Le migrazioni viste dal Sud» mentre Roberto Tottoli, docente di Islamistica all'Orientale e opinionista del «Corriere della Sera», rifletterà sul tema sensibile de «Le migrazioni e l'Iislam».

Seguirà una Tavola rotonda su «Come raccontare una società multipolare: il caso delle migrazioni», alla quale parteciperanno Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania;  Pino Blasi, Presidente Ucsi (Unione stampa cattolica italiana) della Campania; Donatella Trotta, autrice e giornalista del «Mattino», vicepresidente nazionale UCSI; Michele Cutolo, Presidente del Mcl di Napoli; il filosofo Eugenio Mazzarella; Marco de Marco, opinionista del «Corriere della Sera» e Massimo Milone, Direttore di Rai Vaticano. 

Il Seminario, che dà diritto a 4 crediti formativi per i giornalisti e a dei crediti anche per gli insegnanti, rappresenta il primo di tre Incontri in cui si articola il Corso di Perfezionamento in Dialogo interculturale e interreligioso, diretto da Raffaele Luise e dalla Prof.ssa Chiara Luna Ghidini, dell'Orientale. Il corso si avvale del generoso contributo dell'Associazione dei Notai Cattolici Italiani (Ainc), del Regno dei Santi Pietro e Paolo, guidato da Don Marcello Maria I Gentile, e del Movimento Cristiani Lavoratori. La Fondazione Castel Capuano ha offerto il proprio patrocinio.
 
 
 
Venerdì 3 Novembre 2017, 09:23 - Ultimo aggiornamento: 2 Novembre, 23:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP