Bonus terme, al via il 28 ottobre: ecco come richiederlo e tutte le avvertenze

Domenica 24 Ottobre 2021
Bonus terme, al via il 28 ottobre: ecco come richiederlo e tutte le avvertenze

È scattato il conto alla rovescia. A partire dalle 12,00 del 28 ottobre sarà online la piattaforma gestita da Invitalia per consentire la registrazione degli stabilimenti termali che aderiranno al Bonus Terme. Dopodiché, i cittadini potranno richiedere il contributo agli istituti termali prenotando i servizi a partire dall’8 novembre 2021.

 

 

Bonus Terme, cos'è?

Il Bonus Terme consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali scelti, fino a un massimo di 200 euro, che potrà essere richiesto dai cittadini rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali che si saranno nel frattempo accreditati sulla piattaforma. Si tratta quindi di un bonus erogato sotto forma di sconto in fattura. Ma attenzione, ciascun maggiorenne potrà usufruire di un solo bonus, senza limiti di Isee e senza limiti legati al nucleo familiare.

 

 

Le risorse

Si tratta di un intervento che mira anche a sostenere un settore particolarmente colpito dall’emergenza Covid. E potrà essere utilizzato fino ad esaurimento delle risorse messe a disposizione, pari a 53 milioni di euro.

 

 

Cosa fare: per gli enti termali 

Per prenotare i bonus terme richiesti dai cittadini, gli enti termali si devono prima accreditare sulla piattaforma Invitalia. E sono due i requisiti per farlo indicati nel DM 1° luglio 2021: 1) essere iscritti al registro delle imprese 2) essere in possesso del codice ATECO 2007 96.04.20 “Stabilimenti termali”. Il rappresentante legale dell’ente termale interessato ad accreditarsi può presentare la richiesta accedendo tramite Spid, a partire dal 28 ottobre, appunto. A quel punto, Invitalia verifica la documentazione (copia dell’autorizzazione all’apertura dell’attività termale e dichiarazioni sostitutive di certificazione) e accredita l’ente termale. Una volta prenotato il bonus per i cittadini che lo richiedono, questi saranno disponibili in ordine cronologico di prenotazione, fino a esaurimento delle risorse stanziate.

 

Video

 

Cosa fare: per i cittadini 

Gli interessati devono rivolgersi esclusivamente a uno degli enti termali accreditati, gli unici abilitati a effettuare la prenotazione. L’elenco degli stabilimenti termali accreditati verrà pubblicato e aggiornato dopo l’avvio della piattaforma. Si troverà nelle sezioni dedicate presenti nei siti del Ministero dello Sviluppo economico e di Invitalia.

 

 

Le avvertenze

Attenzione, però, ad alcune avvertenze sottolineate sul sito di Invitalia. Il bonus

- è riservato ai cittadini maggiorenni residenti in Italia

- non può essere concesso per servizi termali già a carico del SSN, di altri enti pubblici o oggetto di ulteriori benefici riconosciuti al cittadino

- non è cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro

- non costituisce reddito imponibile del cittadino che ne beneficia e non può essere calcolato nel valore dell’indicatore della situazione economica equivalente

- Isee di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159

- e non può essere utilizzato per i servizi di ristorazione e ospitalità. 

Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre, 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA