Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, Msc presenta la stagione estiva alla Bmt:
«Contrastiamo il covid in sicurezza»

Venerdì 18 Marzo 2022
Napoli, Msc presenta la stagione estiva alla Bmt: «Contrastiamo il covid in sicurezza»

«Siamo ripartiti nell'agosto 2020, dimostrando di essere sicuri e affidabili contro il covid. Per l'estate 2022 siamo pronti ad andare avanti ininterrottamente con 19 navi operative che diventano 21 a fine anno con due navi nuove in arrivo». Così Leonardo Massa, direttore manageriale in Italia per la compagnia di crociere Msc presenta alla Bmt di Napoli la programmazione per l'estate in arrivo.

Massa ricorda che nonostante il covid «lavoriamo intensamente da due anni - spiega - e siamo stati la prima compagnia di crociere mondiale a ripartire nell'agosto 2020, con un protocollo che diventato best practice a livello mondiale usando una bolla sulle nostre navi. Siamo andati avanti ininterrottamente e per l'estate 2022 l'offerta è molto ricca: sul Mediterraneo l'offerta comprende 11 navi in crociera con 15 porti italiani usati per i nostri scali. Napoli è protagonista di sviluppo dopo un lungo inverno in cui ha ricevuto una nave Msc a settimana la Fantasia e per l'estate '22 scaleremo a Napoli con due navi a settimana, con circa 200mila ospiti e poco meno di 60 scali.

Video

Un bel segnale di ripresa e potenzialità del territorio». Massa ricorda che il covid si combatte vincendo a bordo «dimostrando di essere sicuri e affidabili - spiega - perché abbiamo creato un protocollo di riferimento e oggi l'andamento pandemico speriamo migliori. Oggi si fa 48 ore prima di salire a bordo un primo tampone, salgono solo i vaccinati e prima di salire si fa un secondo tampone. C'è poi il controllo quotidiano della temperatura e del presidio ospedaliero sette giorni su sete, 24 ore. Dal 1 aprile con le nuove regole italiane pensiamo di adeguare il protocollo ma rimane l'apertura solo ai vaccinati e con il tampone 48 ore prima della partenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA