Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Al via a Miami la costruzione del nuovo terminal di Msc Crociere: «Sarà a ridotto impatto ambientale»

Giovedì 10 Marzo 2022
Al via a Miami la costruzione del nuovo terminal di Msc Crociere: «Sarà a ridotto impatto ambientale»

È iniziata oggi a Miami la costruzione del nuovo terminal di Msc Crociere. Con la posa della prima pietra, si è avvitato il progetto che sarà realizzato da Fincantieri per la compagnia che fa capo all’armatore Gianluigi Aponte. Il progetto vede l’impegno di Fincantieri Infrastructure: «Costruiamo - hanno specificato Fincantieri e Msc Crociere - il terminal più grande e all'avanguardia degli Stati Uniti e uno dei principali su scala internazionale. Potrà ospitare contemporaneamente fino a tre navi di nuova generazione e a ridotto impatto ambientale, come le future navi a gas naturale liquefatto (Gnl) di Msc Crociere destinate ad entrare in servizio nei prossimi mesi, movimentando fino a 36.000 passeggeri al giorno».

«La nuova infrastruttura - dice la nota congiunta di Msc Crociere e Fincantieri - prevede un investimento di circa 350 milioni. Il finanziamento dell'operazione, è nell'ottica del rilievo strategico del progetto per l'economia italiana e del supporto all'export, è stato emesso da Intesa Sanpaolo e CDP a favore di Msc. Il prestito è garantito da Sace, con il contributo di Simest». Il terminal è stato progettato dallo studio Arquitectonica, e avrà un corpo centrale multilivello alto quattro piani e sarà dotato di soluzioni innovative ed ecologicamente avanzate, tra cui la possibilità di alimentare le navi direttamente da terra con la corrente elettrica, riducendo così ulteriormente le emissioni.

Video

Entrerà in servizio entro la fine del 2023; disporrà di aree per uffici, un parcheggio multipiano per 2.400 veicoli e prevede la costruzione di un nuovo collegamento stradale. In programma inoltre l'edificazione di due banchine, lunghe complessivamente circa 750 metri; una terza sarà costruita dalla contea di Miami-Dade. Il progetto prevede infine la realizzazione della relativa infrastruttura costiera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA