Tredicesime più ricche: tra i regali di Natale c’è l’intelligenza artificiale

Rapporto di Confcommercio: spenderemo 186 euro per gli acquisti durante le Feste. Boom di aspirapolvere e lavapavimenti dotati di AI. Al primo posto sempre il cibo

Tredicesime più ricche, 186 euro in più a persona. E tra i regali di Natale c è l intelligenza artificiale
Tredicesime più ricche, 186 euro in più a persona. E tra i regali di Natale c’è l’intelligenza artificiale
di Francesco Bisozzi
Mercoledì 6 Dicembre 2023, 22:45 - Ultimo agg. 8 Dicembre, 08:50
4 Minuti di Lettura

Buone notizie per chi deve comprare un lettino per un nuovo nato o un cellulare per il figlio adolescente. O per chi, semplicemente, deve ripianare un “debituccio” in banca per un acquisto fatto nei precedenti mesi, o mettersi in pari con le bollette. Tredicesime più ricche sotto l’albero di Natale: secondo l’Ufficio studi di Confcommercio il totale supererà quest’anno la soglia dei 50 miliardi di euro. E la spesa per i regali del 24 dicembre raggiungerà quota 8 miliardi di euro, contro i circa 7 miliardi del 2022. Le tredicesime, evidenzia l’Ufficio studi di Confcommercio, si tramuteranno in media in 1.882 euro di consumi a famiglia (l’asticella si fermava a 1.598 euro nel 2022). 

Tredicesima, quando arriva e come si calcola rispetto allo stipendio: date di pagamento e tabelle

I consumi

Ma come spenderanno gli italiani queste somme, spese obbligate a parte? Com’è tradizione, abbigliamento, accessori moda, alimentari e giocattoli sono destinati a dominare ancora una volta la classifica degli acquisti di Natale.

Stando a quanto riferiscono le associazioni dei commercianti, quest’anno ci sarà anche il boom degli acquisti di dispositivi per le pulizie domestiche dotati di AI, come i robot aspirapolvere e lavapavimenti. E poi: profumi, mobili, divani, libri, gioielli, elettrodomestici. Sono questi i prodotti che attirano di più gli italiani quando si accendono per strada le lucine di Natale. Così il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli: «La crescita dell’occupazione, il taglio del cuneo fiscale e contributivo e la frenata dell’inflazione rafforzano la fiducia per i consumi di Natale. Anche i minori costi energetici contribuiscono a ridurre l’incertezza per il 2024, che sarà un anno certamente impegnativo soprattutto per la difficile situazione internazionale».

L'aumento

Nel 2022 l’ammontare delle tredicesime è stato pari a 47,4 miliardi. Per il direttore dell’Ufficio studi di Confcommercio, Mariano Bella, la crescita di quest’anno deriva dall’ottimo andamento dell’occupazione, dagli effetti del taglio del cuneo (confermato dal governo Meloni anche per il 2024) e dal retrocedere dell’inflazione, in particolare per quanto riguarda i beni energetici. Spenderemo 186 euro a testa per i regali di Natale e li farà il 73,2% degli italiani. Confcommercio però fa notare che in molti potrebbero essersi mossi con anticipo e averli già acquistati approfittando degli sconti della black week.

Il Black friday

A fine novembre, nel periodo dei super saldi, il volume di acquisti è cresciuto del 7%, con una spesa complessiva che si è attestata a 4,31 miliardi di euro, di cui 2,41 miliardi sui canali online. Nel complesso sono stati venti milioni gli italiani che hanno approfittato delle offerte della black week, ormai un appuntamento fisso per chi vuole spendere risparmiando. «Ed è un bel segnale in termini di propensione al consumo perché vuol dire che la fiducia è tonica», ha commentato il direttore dell’Ufficio studi di Confcommercio Mariano Bella. Va detto tuttavia che stando alle rilevazioni c’è un 27,3% di italiani che non farà regali per risparmiare, a causa del peggioramento della propria condizione economica e dell’inflazione.

I regali più gettonati

A ogni modo, in cima alla lista dei regali più gettonati si confermano anche quest’anno, secondo le analisi di Confcommercio, i prodotti enogastronomici (70%), seguiti da giocattoli (49%), libri ed ebook (48%), abbigliamento (47%) e prodotti per la cura della persona (41%). Bene anche i prodotti per animali, in crescita dell’8,4% sul 2022. Sempre più apprezzate le carte regalo e gli abbonamenti streaming. E ancora. Il 50,3% degli italiani farà regali ad amici e parenti e ad acquistarli saranno prevalentemente i coniugi in coppia. Quanto al budget di spesa stanziato per gli acquisti, il 64% spenderà tra 100 e 300 euro, mentre un consumatore su tre non supererà la soglia dei 100 euro. Attenzione però perché solo una piccola parte della tredicesima sarà destinata ai regali, mentre il grosso se ne andrà per le spese per la casa, le tasse e le bollette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA