Sud, ecco perché chi prende il reddito non fa gola alle imprese

di Francesco Pacifico\

L'incentivo alle imprese per assumere al Sud è molto allettante: può raggiungere oltre 11mila euro in un anno, sommando lo sgravio contributivo e un credito d'imposta pari alla parte di reddito di cittadinanza non spesa per il disoccupato (fino a cinque mensilità) girate alle aziende, che reclutano tra i beneficiari del sussidio. Ma prima bisognerà fare i conti con due limiti del mercato del lavoro del Mezzogiorno. Il «mismatch», ovvero la mancata corrispondenza tra domanda e offerta: sotto il Liri-Garigliano le imprese faticano a trovare figure altamente professionali, mentre la platea del reddito riguarda per lo più disoccupati con bassa scolarizzazione. In secondo luogo, i nuovi posti coprono circa un terzo del numero complessivo dei disoccupati.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 30 Gennaio 2019, 10:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP