Panico in piazza Garibaldi: rissa e coltellate tra immigrati

ARTICOLI CORRELATI
di Oscar De Simone

9
  • 938
Momenti di panico in piazza Garibaldi dove, in pieno pomeriggio, si sono affrontati ed accoltellati due extraxcomunitari di origini marocchine. Il tutto è accaduto tra la gente in piazza che terrorizzata ha iniziato  ad urlare scappando via. Ad intervenire per primi sono stati gli uomini della poliza locale che sorvegliavano la zona è che hanno chiamato l’ambulanza del 118. Non si sa ancora nulla dei due autori della rissa che sono stati condotti rispettivamente, al San Giovanni Bosco ed al Loreto Mare per ferite da arma da taglio.
 

«Siamo sconvolti – dichiara Adelaide D’Ario del Comitato quartiere Vasto – e senza più sicurezza. In questa settimana di ferragosto la situazione è fuori controllo e le risse sono aumentate. Tutto parte all’improvviso da ragazzi spesso ubriachi che non esitano a portare scompiglio in strada. Abbiamo paura anche solo di andare a fare la spesa perché non è difficile essere coinvolti. Chiediamo l’intervento delle istituzioni perché non possiamo andare avanti in questo modo».
Martedì 13 Agosto 2019, 19:22 - Ultimo aggiornamento: 13-08-2019 21:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 9 commenti presenti
2019-08-13 21:07:35
Sempre più mediorientali i comportamenti nelle piazze Italiane!
2019-08-13 20:25:22
Masaniello oggi ha assunto 350 nuovi impiegati comunali con tanto di video e presentazione in grande stile tutta gente che una volta assunta non vedrete mai più ingoiata dall’enorme calderone del comune dove tutti scompaiano, era meglio assumere 350 spazzini visto lo stato delle strade assolutamente vergognoso specie nella zona vasto e zone adiacenti dove non passa uno spazzino da giorni e con questo caldo è una fortuna se non scoppia un colera.
2019-08-13 20:18:57
Dite a demagistris cosa bisogna fare,
2019-08-13 20:08:13
Piazza Garibaldi e strade circostanti sono luoghi invasi da extracomunitari, molti spacciatori senza ritegno, venditori di cianfrusaglie che non so neppure a chi possano vendere quelle porcherie.Lì per un cittadino o meglio qualche donna è pericoloso transitare. Non riesco a comprendere perchè non si faccia nulla per una bonifica visto che per la maggior parte sono tutti clandestini. Non si immagina neppure dove alcuni vanno a fare i propri bisogni!

QUICKMAP