Edilizia e progettazione sostenibile
il modello Bim arriva anche a Napoli

di Rossella Grasso

0
  • 80
Le nuove tecnologie sono fondamentali anche per l’edilizia. Ne sono convinti i costruttori napoletani dell’Acen, Associazione Costruttori Edili della provincia di Napoli, che hanno organizzato una serie di incontri proprio per approfondire queste tematiche e applicarle alla realtà. Oggi si discute di un nuovo sistema di progettazione, il Building Information Modeling (BIM) che consente di conoscere anticipatamente tutte le informazioni riguardo una struttura. Una nuova tecnologia importante soprattutto per la progettazione sostenibile.
 

Al BIM si associa il Life Cycle Assessment (LCA) nel settore delle costruzioni: un modello per riuscire a inquinare il meno possibile, fondamentale in tempi in cui i danni provocati dal surriscaldamento terrestre sono all’ordine del giorno. «Per i costruttori è fondamentale conoscere e informarsi sulle nuove tecnologie per essere competitivi sul mercato nazionale e internazionale – ha detto Francesco Tuccillo, presidente dell’Acen – Il BIM è l’esempio concreto delle tecnologie più avanzate da utilizzare all’interno delle imprese ed è fondamentale oggi: poter conoscere tempi di costruzione e costi in corso d’opera per noi è uno strumento davvero straordinario».

Il ciclo di incontri dal titolo “Saperi per l’edilizia” è organizzato in collaborazione al Centro Sperimentale di Sviluppo delle Competenze per le Costruzioni Edil Lab e dagli ordini professionali degli Architetti, degli Avvocati, dei Consulenti del Lavoro, dei Dottori Commercialisti e degli Ingegneri di Napoli.
Giovedì 2 Marzo 2017, 11:08 - Ultimo aggiornamento: 02-03-2017 12:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti