NAStartUp vince a Doha la Challenge
degli acceleratori di startup in Europa

Venerdì 8 Novembre 2019
NAStartUp vince la Challange degli acceleratori in Europa, premiata da un comitato internazionale a Doha, in Qatar.

Sono tre le italiane premiate da UBI Global nel World’s Top Performing Business Incubators and Accelerators: I3P (Torino), Polihub (Milano) e NAStartup (Napoli). 

LEGGI ANCHE La nuova sfida di NAStartup: ecco la rete Europea degli Ambassador

La UBI Global, l’azienda svedese che analizza e mappa l’economia mondiale degli incubatori e degli acceleratori di startup (con un network di oltre 700 membri in oltre 90 paesi nel mondo), ha presentato il suo report annuale. Lo studio, svelato al gala tenutosi a Doha in Qatar, consiste in un’analisi e una valutazione di alcuni dei più conosciuti programmi di accelerazione del Pianeta.

Per la prima volta nella storia dell’evento, sono stati premiati tre progetti italiani: NAStartUp (Napoli) > EUROPE TOP 3 CHALLENGERS, PoliHub (Milano) > WORLD TOP 5 UNIVERSITY BUSINESS INCUBATORS, e I3P (Torino) >WORLD TOP 5 PUBLIC BUSINESS INCUBATORS

LEGGI ANCHE Napoli, le StartUp alla conquista degli sponsor nella Vecchia America dell'Edenlandia

«NAStartUp nasce per accelerare i talenti del nostro territorio nel mondo. Con la crescita del progetto è aumentato il perimetro entro il quale la  nostra community opera e anche il suo impatto sociale sullo sviluppo di nuovi ecosistemi di innovazione. Negli anni siamo passati dal Made in Naples, al Made In Sud fino al Made in Europe», spiega Antonio Prigiobbo, founder di NAStartUp.

Prigiobbo spiega l’importanza di offrire opportunità ai talenti di ogni territorio, una delle mission della community: 
«Dobbiamo insieme studiare, scovare le potenzialità di ogni territorio. Permettere ai talenti di far viaggiare nel mondo le proprie idee, scegliendo liberamente dove far germogliare il proprio progetto, senza esser costretti a emigrare in altri Paesi. L'innovazione accelera con l'eterogeneità: la nostra formula mette insieme imprenditori affermati come Giovanni Marinaccio e Ivan Dama (insieme a tanti altri) con talenti e promesse giovanissime come Susanna Sanseverino, Alessandra Iovine e Martina Menna, giovani laureande e laureate».Ultimo aggiornamento: 9 Novembre, 08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA