Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Burioni a Che tempo che fa: «Dopo 30 giorni gli effetti della chiusura, ora arriviamo preparati alla fase 2»

Domenica 19 Aprile 2020 di Simone Pierini
Burioni a Che tempo che fa

Il virologo Roberto Burioni ospite da Fabio Fazio a Che tempo che fa questa sera su Rai2 ha fatto il punto sull'emergenza coronavirus in Italia. «Sicuramente le cose stanno migliorando, vediamo meno ricoveri, meno morti, ma soprattutto vediamo un dato oggettivo: le terapie intensive sono diminuite, è chiarissimo, le cose stanno migliorando. Questa è una notizia molto buona, e oggi il Niguarda di Milano ha chiuso i reparti»

Coronavirus, Burioni: «Gireremo con le mascherine per mesi. Più test e tracciamento elettronico»

«Dal momento in cui abbiamo chiuso vediamo gli effetti dopo trenta giorni - ha aggiunto - Noi dobbiamo cominciare a pensare alla fase 2, ma ci dobbiamo preparare: mascherine, test sierologici e tamponi e soprattutto isolamento. Ha funzionato molto bene il distanziamento sociale ma le persone si sono contagiate nelle loro case. Dobbiamo bloccare sul nascere altri focolai. Abbiamo due settimane e vediamo di non sprecarle»

Ultimo aggiornamento: 20 Aprile, 12:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA