Ristorante La Ninfea a Pozzuoli, il mare nel piatto

Lunedì 21 Ottobre 2013 di Santa di Salvo
La Ninfea
Sembra poca cosa, ma quando cade una consonante gli effetti possono essere sorprendenti. La Ninfea , storico ristorante affacciato sull’incantevole lago di Lucrino, diventato ‘A Ninfea . Nato nel rivoluzionario ’68, il locale divenne famoso per la cucina di mare e i pranzoni familiari della domenica. Poi il declino, l’incendio, la lunga chiusura.



Fino alla scaramantica data di riapertura, il 10/10/10. Oggi si torna qui e si resta conquistati dall’incanto della location e dalla professionalità della nuova gestione, quattro soci di cui uno, Salvatore Lubrano, è davvero la memoria storica della ristorazione flegrea.



Le dimensioni sono quelle di un locale per cerimonie, settecento coperti, la cura e l’attenzione quella di un ristorante gourmet. E’ già bello trovare un’attenta e pulita cucina di territorio senza sbavature, ancora più godibile se si può scegliere la materia prima nell’affascinante pescheria interna, in cui il ricco bancone dei pesci sovrasta la vasca dei crostacei e affianca la vasca di stabulazione dei frutti di mare.



Salvatore, dice il socio Peppe Fiorentino, i pesci li conosce uno ad uno, li chiama per nome e ricostruisce intere genealogie familiari. Eccellente il risultato che arriva in tavola: un plateau di crudi di lusso alla maniera francese, squisiti gamberi al limone, una insalata di mare che ha pochi eguali per freschezza e sapore. E poi alici fritte strepitose, cannolicchi e scampi al gratin, pesce bandiera alla scapece.



In un contesto tutto bianco completo di bar, salone per banchetti al primo piano, una steak house per carnivori con carni italiane, argentine, irlandesi, si pranza e si cena specchiandosi nel lago, circondati dal verde e dall’affabilità del servizio. Il menu è ricco, lo chef Mario Cavaliere bravo senza strafare, i primi piatti stuzzicanti: fettuccelle ai ricci di mare, i tipici spaghetti con le vongole, linguine all’astice, paccheri e scialatielli.



E i secondi si scelgono dalla pescheria: ricciole, dentici, granchi, aragoste. Bella la carta dei vini, strepitoso il pane di Agnano, dolci fatti in casa, dalla millefoglie al gelato di mandorle. Conto onesto, c’è anche un menu degustazione a 35 euro.



POZZUOLI Piazza Italia, Lago Lucrino Tel. 081-8042925 Chiusura: mai Prezzo medio: 50 euro

Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre, 16:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA