Terremoto in Croazia, la paura esplode sui social (anche in Italia)

Martedì 29 Dicembre 2020
Terremoto in Croazia: persone in strada e paura per i crolli. E i social impazziscono

Paura in Croazia, dove è stato avvertito un terremoto di magnitudo 6.4 a pochi chilometri dalla capitale Zagabria. Mentre cominciano ad arrivare le foto dei primi crolli e le testimonianze di chi è sceso in strada, sui social iniziano a rimbalzare video di crolli e danneggiamenti a case e automobili: macerie e rottami, nel frattempo stanno iniziando ad ingombrare le strade più vicine all'epicentro, mentre i soccorsi sono già attivi dove ci sono stati dei danni, come risulta da alcune fotografie. La scossa è stata sentita anche in Italia, principalmente sulle città della costa adriatica, da Trieste fino a Pesaro e Pescara.

 

Social impazziti

Nei minuti successivi alla scossa alcuni utenti italiani hanno postato video di lampadari che oscillano o di credenze che tremano: «avvertito lievemente anche nella bassa veronese, i lampadari hanno ondulato per 20 sec, nessun danno a cose o persone Solidarietà alle sorelle e fratelli croati», commenta su twitter un ragazzo di Verona. E ancora «Un pensiero alla bellissima Croazia colpita dal terremoto. Forza Croazia», twitta un altro. Le scosse sono state avvertite persino a Napoli, da dove alcuni hanno commentato: «A Napoli scosse da giorni, in Croazia è venuto un forte Terremoto. Non so ancora quanti feriti o peggio. Prego per il popolo Croato». Nel frattempo anche il popolo di Facebook ha cominciato a postare, anche se è Twitter che sembra registrare un vero e proprio picco di visualizzazioni: qui in provincia di Caserta l'abbiamo avvertito quasi tutti». E ancora: «Sentito anche voi il terremoto? Ci mancava proprio qualcosa per finire il 2020», scrive un altro.

 

Ultimo aggiornamento: 14:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA