Tornano dopo un viaggio di tre anni, ma la casa è occupata dagli inquilini che non li fanno più entrare

È l'incredibile storia di Carna e Ganes Brooks. Il calvario della coppia dopo un lungo soggiorno a Dubai

Carna e Ganes Brooks
Carna e Ganes Brooks
Domenica 21 Agosto 2022, 21:11 - Ultimo agg. 24 Agosto, 13:11
3 Minuti di Lettura

Carna e Ganes Brooks sono tornati nella loro proprietà a Dartford (Inghilterra) dopo un lungo viaggio di tre anni a Dubai. La coppia aveva contattato gli inquilini a febbraio per chiedere loro di andarsene. Ma, una volta arrivati davanti al portone di casa, la famiglia ha trovato l'abitazione occupata e le persone al loro interno hanno impedito ai due di entrare. «Abbiamo chiamato la polizia per un consiglio sulla questione. Gli agenti sono stati molto gentili, ma non hanno potuto fare granché: la legge, infatti, ci impedisce di provare ad antrare in casa. Per fortuna un amico della zona ci ha offerto un posto dove stare per qualche notte», ha riferito Ganes ad una tv locale. 

Frosinone, anziana va dalla figlia perché sta male e le occupano casa: scatta il sequestro

La storia di Carna e Ganes Brooks

La loro unica opzione ora è «aspettare la data del tribunale e lo sfratto». Per due settimane, la famiglia ha dormito su un divano, con Ganes, 42 anni, costretto a riposare seduto in posizione eretta. Vivevano a Dubai dal 2019 e hanno offerto la loro casa completamente arredata a una donna che conoscevano. «Era un acccordo vantaggioso, il prezzo dell'affitto era buono e i nuovi inquilini, nelle nostre intenzioni, avrebbero potuto prendersi cura delle nostre cose», ha detto Carna.

Il caos

Poi il calvario. «Non stiamo ricevendo l'affitto come concordato e quindi non siamo in grado di affittare un'altra proprietà poiché stiamo ancora pagando il mutuo di una casa in cui ora vive qualcun altro». I Brooks non possono ottenere un'udienza in tribunale per un avviso di sfratto fino a ottobre e l'inquilino deve ricevere un preavviso di un mese per andarsene. Carna, in cura per un tumore, al momento non è stata in grado di trovare lavoro né di portare sua figlia a scuola poiché non ha un indirizzo fisso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA