Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

A Posillipo tutti pazzi per le auto d’epoca:
successo per la rievocazione del GP di Napoli

Mercoledì 4 Maggio 2022 di Enrica Buongiorno
A Posillipo tutti pazzi per le auto d’epoca: successo per la rievocazione del GP di Napoli

100 auto storiche schierate sull’antico rettilineo dal Classic Car Club Napoli ed è subito bagno di folla. Dopo tre anni è tornata sul Viale Virgilio a Posillipo la rievocazione del Gran Premio di Napoli - Circuito di Posillipo organizzata dal Classic Car Club Napoli. Il sodalizio partenopeo, primo in Italia per numero di soci e qualità dei propri eventi, è tornato sulla “collina degli audaci” a manifestare il proprio amore per i motori e a non far dimenticare quell’epopea, chiusa sessanta anni fa, quando sul rettilineo sfrecciavano le formula 1.

Vetture dagli anni ‘30 fino ai giorni nostri, utilitarie e supercar, tutte insieme a regalare emozioni e ricordi alla folla che ha gremito Posillipo: “Personalmente ho vissuto il Gran Premio di Napoli - ha raccontato il presidente del Classic Car Club Napoli Giuseppe Cannella - e ricordo ancora il profumo dell’olio di ricino che si usava per i motori da competizioni. Lo sentivo ancor prima di arrivare a Posillipo e mi emozionava tantissimo”. Fra le vetture una Splendida Ford A, una Fiat Balilla, le Fiat Topolino, ma non sono mancate auto da sogno come le Jaguar E-type, una splendida Ford Mustang, e tantissime Alfa Romeo. Fra le Ferrari, capeggiate da una Testa Rossa e le Porsche spiccava anche una lussureggiante Bentley Mulsanne Turbo. Al termine della mostra statica si è tenuta la prova di abilità con la vittoria che è andata alla Austin Haley 3000 del 1964 di Gianluca Spedaliere che ha preceduto, nella classifica assoluta, l’Aston Martin di Luigi Iervolino e la MG B di Salvatore Barba. “Un ringraziamento va alle istituzioni e alle forze dell’ordine - precisa Raffaele Cocozza - vice Presidente del Classic Car Club Napoli - che si sono mostrate molto sensibili e collaborative per la miglior riuscita della XXV Rievocazione storica del Gran Premio di Napoli”. La manifestazione ha avuto il suo epilogo a Villa Imperiale a Marechiaro con il pranzo e la premiazione di tutti gli intervenuti alla XXV Rievocazione Storica del Gran Premio di Napoli - Circuito di Posillipo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA