Napoli, teschi di cartapesta con la «x» sulle statue dei re a piazza Plebiscito

Martedì 19 Ottobre 2021 di Gennaro Di Biase
Napoli, teschi di cartapesta con la «x» sulle statue dei re a piazza Plebiscito

Teschi di cartapesta con la bocca cucita da una “x” di nastro adesivo, e rami spinati che escono dal cranio. È questo il mistero apparso al risveglio sui monumenti di mezza Italia, stamattina. E in particolare a Napoli.

Decine di blitz notturni sui monumenti, tra cui il Corpo di Napoli a Largo Nilo, Carlo V a Palazzo Reale, la statua di Manzoni a Milano, busti a Roma e Venezia. Tante le ipotesi che si susseguono dall’alba: dalla pista No vax a quella di un movimento sudista, dal challenge per Halloween a una campagna di marketing.

 

Eppure, sebbene non sia arrivata ancora una rivendicazione ufficiale, la spiegazione più accreditata porta a Extinction Rebellion, movimento ambientalista fondato nel 2018, che conta già all’attivo proteste non violente. A Firenze, infatti, nella notte quattro attivisti sono stati individuati e fermati dalla polizia, allertata da un cittadino intorno alle 3. Stavano sistemando una maschera di cartapesta sulla statua di Ferdinando I de’ Medici, in piazza Annunziata. Tra pochi giorni è previsto l’arrivo di Greta Thunberg a Milano.

Video

Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre, 07:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA