Bacoli, arriva il Giro d'Italia: il Comune
stabilisce un decalogo per il decoro

Mercoledì 20 Aprile 2022 di Patrizia Capuano
Bacoli, arriva il Giro d'Italia: il Comune stabilisce un decalogo per il decoro

Un provvedimento per il decoro urbano, anche in vista della tappa del Giro d'Italia in programma per il 14 maggio. A Bacoli, il sindaco Josi Gerardo Della Ragione ha firmato un'ordinanza con la quale chiede ai residenti di eseguire interventi nel caso in cui gli edifici versino in stato di abbandono e incuria. E ha stilato un lungo elenco di misure sulla cui esecuzione vigileranno gli agenti di polizia municipale e le altre forze dell'ordine.

Il presupposto da cui parte il sindaco è che a Bacoli vi è uno stato di abbandono del patrimonio immobiliare privato che «lede l'immagine del decoro». «La percezione del degrado - spiega Della Ragione - è data anche dallo stato di fatiscenza di numerosi immobili a destinazione residenziale, commerciale, artigianale lungo tempo abbandonati e nei quali non viene esercitata alcuna attività». Prioritaria è la sicurezza dei cittadini, laddove si possano verificare distacchi di intonaci e di altre parti strutturali. Per scongiurare pericoli, il Comune ordina ai proprietari di predisporre «il rifacimento delle facciate o delle parti deteriorate e dei balconi, il cui degrado arrechi pregiudizio all'incolumità delle persone per il rischio di cedimenti».

Il Comune indica una serie di misure, tra cui «la sostituzione degli infissi danneggiati prospicienti la pubblica via o luoghi di transito e sosta», «la eliminazione di staffe e tasselli» che possono» costituire un pericolo. A tutela del decoro urbano e dell'immagine della città, vanno inoltre cancellate le scritte sui muri esterni, tenendo ordinate e pulite le aree private visibili dagli spazi pubblici. Attenzione anche agli immobili inutilizzati, dei quali va assicurata una adeguata chiusura, pulendo saracinesche e soglie oltre a rimuovere eventuali rifiuti. Inoltre vanno liberati o eliminati, se necessario, le tubature o altri elementi esterni danneggiati che possano arrecare pericolo all'incolumità pubblica. Sempre in un'ottica di sicurezza, i proprietari devono «eliminare o coprire adeguatamente cavi, sistemi, centraline con contatori correlati alla rete idrica, elettrica o telefonica dismessi o non conformi alle norme di sicurezza vigenti».

Il provvedimento è stato definito anche in vista della prossima tappa in area flegrea del Giro d'Italia, un evento che avrà risonanza e visibilità internazionale. Tra gli interventi, il Comune ordina peraltro di coprire le vetrine dei locali inutilizzati, con materiali tali da rispettare il decoro, e di rimuovere le insegne degli esercizi per cessata attività. Le opere, secondo quanto prevede l'ordinanza, vanno eseguite in tempi rapidi e se necessario il Comune potrà dare seguito agli interventi, le cui spese ricadranno sui soggetti inadempienti. Sono previsti, per il rispetto dell'ordinanza sindacale, controlli delle forze dell'ordine nelle aree in cui si concentrano immobili in stato di abbandono e incuria: edifici che richiedono interventi di manutenzione, distribuiti dal centro cittadino ai quartieri di periferia.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA