Bimbo autistico escluso da recita a scuola, la mamma: «Mai ascoltati dal Ministero. Denunceremo tutti»

Giovedì 16 Gennaio 2020
«Non siamo mai stati ascoltati dal Ministero, non ci siamo mai confrontati con le autorità, e adesso, improvvisamente, il legale della scuola dichiara pubblicamente che la scuola sarebbe stata scagionata da oggi accusa dal Ministero? Faremo chiarezza e denunceremo tutti». Lo dichiara, all'Ansa, la mamma di Andrea, il bimbo con sospetto autismo che, secondo la famiglia, è stato escluso dalla scuola privata del Napoletano.

LEGGI ANCHE Napoli, primo giorno nella nuova scuola per il bimbo autistico escluso da recita di Natale: torta e festa

«Non siamo mai stati contattati in maniera ufficiale, - sottolinea la donna - ma semplicemente via WhatsApp. Se veramente il Ministero ha scagionato un istituto che emargina, senza neppure avere sentito le ragioni della parte lesa, cioè la famiglia del bimbo, allora è successa una cosa gravissima. Noi, dal canto nostro, andremo fino in fondo». «Quanto accaduto - dichiara l'avvocato della famiglia, Angelo Pisani - si commenta da solo. Comunque se il Ministero agisce come la scuola sarà chiamato anche esso a rispondere di tutti i danni dinnanzi alla magistratura. Nel frattempo ci auguriamo che non ci sia un altro caso di discriminazione anche giudiziale oltre che sociale e umano». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA