Campania in lockdown dalle 23 di venerdì, l'annuncio di De Luca: «Coprifuoco come in Lombardia»

Martedì 20 Ottobre 2020

«Ci prepariamo a chiedere in giornata il coprifuoco, il blocco di tutte le attività e della mobilità da questo fine settimana in poi». Lo ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

«Volevamo partire - ha detto - dall'ultimo weekend di ottobre ma partiamo ora. Si interrompono le attività e la mobilità alle 23 per contenere l'onda di contagio. Alle 23 da venerdì si chiude tutto anche in Campania come si è chiesto anche in Lombardia». 

Video

Il coprifuoco che la Regione Campania sta preparando da venerdì sera punterà a bloccare ogni attività notturna ritenuta superflua. La Regione sta redigendo in queste ore l'ordinanza che sottoporrà al governo nazionale per avere il via libera nell'applicazione e che, secondo le prime indiscrezioni, dovrebbe essere sulla falsariga di quella preparata dalla Lombardia per l'analoga richiesta. La Campania, seconda solo alla Lombardia in questa seconda ondata di contagi, chiederà quindi la chiusura di tutte le attività e il divieto di spostamenti tra le 23 e le 5 del mattino. Ovviamente verranno consentiti gli spostamenti di persone per motivi di lavoro o per esigenze sanitarie e verranno lasciate aperte attività di prima necessità come le farmacie notturne. Sulla scia del lockdown, quindi, si profila lo stop a qualsiasi tipo di attività di svago come bar, pizzerie, ristoranti: dopo le 23, ogni giorno, non ci sarà possibilità per i locali di divertimento di stare aperti.

Ultimo aggiornamento: 19:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA