Coronavirus, cresce la catena dei contagi nell'area flegrea: morto medico di famiglia

Lunedì 26 Ottobre 2020

La catena dei contagi in tutta l'area flegrea segue l'andamento regionale e nazionale con il record di positivi registrato nelle ultime 24 ore a Pozzuoli: 43. Nell'ultima settimana si era avuto un incremento costante delle persone contagiate con punte di 32, coinvolgendo anche due vigili urbani in servizio presso la sede centrale di via Luciano. In attesa di risposta dei tamponi altri 4 vigili ed un impiegato della municipale che hanno lavorato a stretto contatto con i 2 positivi. A Pozzuoli il bilancio è aggravato anche da tre decessi, non accadeva da inizio maggio. Un alto tributo lo hanno pagato anche i medici di famiglia con la perdita, ieri, di un collega sacrificatosi al servizio dei propri assistitì, come ha informato in un post il sindaco, Vincenzo Figliolia

🔴AGGIORNAMENTO CORONAVIRUS L'ASL Napoli 2 Nord mi ha comunicato i dati delle ultime ore. Nella nostra città sono 43 i...

Pubblicato da Vincenzo Figliolia su Domenica 25 ottobre 2020

Nel capoluogo flegreo i contagiati dal virus sono 600, 353 nelle ultime due settimane e mezzo, 405 attualmente positivi, 18 sono i guariti e sono saliti a 16 i decessi. Situazioni critiche anche a Quarto dove ieri sera il bollettino Asl recitava di 24 nuovi casi con 144 contagiati complessivi e a Monte di Procida dove il totale dei positivi è salito a 95 con dieci casi negli ultimi due giorni. Nel computo rientrano i 40 casi registrati dopo lo screening dell'Asl Napoli 2 Nord per la partecipazione ad un banchetto nuziale. A Bacoli, infine, tre casi nelle ultime 24 ore che portano il totale dei positivi a 51 con due persone ospedalizzate. 

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA