Napoli: folla nei ristoranti sul lungomare, bene il primo sabato di sblockdown

Sabato 23 Maggio 2020 di Antonio Folle

Manca ancora la folla delle grandi occasioni, ma la ripresa dopo i due mesi di lockdown sembra avviarsi su binari positivi. Stamattina migliaia di napoletani, complice il gran caldo e la temperatura pressochè estiva, hanno preso d'assalto il lungomare di Napoli. Tantissimi hanno addirittura fatto il bagno, approfittando della gran calura. Una atmosfera di positività trasmessa anche ai tanti ristoranti della zona che hanno finalmente ricominciato a lavorare a gran ritmo. Tavolini distanziati, gel igienizzante, guanti e mascherine testimoniano ancora le cautele necessarie per scongiurare il contagio ma, in generale, c'è ottimismo per la ripresa delle attività.

Particolarmente affollati i ristoranti nella zona di Castel dell'Ovo, già abituale meta di napoletani e turisti alla ricerca dello "struscio" con vista mare. Tutti i ristoranti si sono organizzati con il termoscanner, come prevedono le nuove normative nazionali e regionali. Buona l'affluenza per il primo sabato post sblockdown anche se i ristoratori, pur mostrando ottimismo, si dicono ancora cauti nel tracciare un primissimo bilancio.
 

 
«Fortunatamente abbiamo cominciato a lavorare a buon ritmo - ha spiegato Antonino Della Notte, storico ristoratore di via Partenope - ma è ancora presto per essere ottimisti. Durante i weekend il lavoro non manca, ma la prova del nove l'avremo a cominciare da lunedì. Naturalmente - prosegue il ristoratore - ci aspettiamo di ricominciare in maniera graduale e di arrivare preparati al prossimo mese di giugno, quando ricominceranno ad arrivare i turisti. Noi ce la stiamo mettendo tutta e continueremo a fare ogni sforzo necessario per adeguarci alle normative, in modo che sia i potenziali clienti che il nostro personale possano convivere in tutta sicurezza».
L'auspicabile ripresa del turismo - dal tre giugno saranno di nuovo possibili gli spostamenti tra regioni - darà una boccata d'ossigeno anche a quanti, tra il personale dei ristoranti e dei lounge bar del lungomare, non hanno ancora potuto riprendere il lavoro. Ad oggi i ristoranti, specie durante la settimana, stanno lavorando con personale ridotto. Una situazione che dovrebbe ritornare alla normalità entro pochi giorni, quando la "macchina" ricomincerà a girare.
 

«Oggi è come il primo giorno di scuola - ha spiegato Dario Imperatore, gestore di Vanilla Cafè - e stiamo cercando di capire anche noi come andrà questo primo weekend dopo la ripresa. Ci siamo organizzati nel miglior modo possibile, con tutte le opportune sanificazioni e contrassegnando gli spazi. Adesso aspettiamo solo di ricominciare a lavorare come abbiamo sempre fatto in modo da poter richiamare anche tanti collaboratori che siamo stati costretti a lasciare a casa». 

Ultimo aggiornamento: 21:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA