Agguato a Casoria, il pistolero che ha ferito Gianluca si consegna ai carabinieri

Venerdì 30 Aprile 2021
Agguato a Casoria, il pistolero che ha ferito Gianluca si consegna ai carabinieri

Si è consegnato ai carabinieri di Casoria l'uomo accusato del tentativo di omicidio di Gianluca Coppola, il giovane di 27 anni ferito in modo grave da due colpi di pistola nel corso di un agguato scattato nel pomeriggio dello scorso 8 aprile in via Europa, a Casoria: si tratta di Antonio Felli, nei confronti del quale la Procura di Napoli ha emesso un decreto di fermo per tentato omicidio volontario e per detenzione e porto abusivo d'arma da fuoco, reati aggravati dai motivi abbietti e futili e dal metodo mafioso.

Felli, 31 anni, si è presentato in caserma accompagnato dal suo legale, l'avvocato Dario Carmine Procentese. Secondo quanto si è appreso i motivi dell'agguato sarebbero riconducibili a vicende di carattere sentimentale ma a coordinare l'attività investigativa dei militari dell'Arma è adesso la Dda di Napoli.

Felli è legato da vincoli di parentela con una persona ritenuta dagli inquirenti legata a clan Moccia. Ai militari che lo hanno interrogato prima di accompagnarlo in carcere ha riferito di essersi liberato dell'arma subito dopo averla usata contro Coppola. La vittima del tentato omicidio è ancora ricoverata in ospedale in gravissime condizioni di salute. 

Ultimo aggiornamento: 1 Maggio, 09:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA