Monte Echia, imbrattato dai writer
il muro di tufo della villa di Lucullo

Domenica 23 Gennaio 2022
Monte Echia, imbrattato dai writer il muro di tufo della villa di Lucullo

«Stamattina i cittadini di Santa Lucia ci hanno allertato perché un bravo padre di famiglia ha dipinto una porta da calcio con una bomboletta spray sul muro di tufo della villa di Lucullo che sorge sul monte Echia, il più antico insediamento della città di Napoli. Tralasciando il fatto che in quell'area non sia proprio consentito giocare a pallone, davvero non capiamo cosa abbia spinto questo genitore ad un gesto simile». Così Francesco Emilio Borrelli, consigliere Regionale di Europa Verde, Gianni Caselli e Lorenzo Pascucci, consiglieri della I Municipalità per Il Sole che ride.

«Un gesto che può sembrare 'banalè, ma che va a discapito di tutta la comunità. Avere spazi aperti in città per portare i figli a giocare è un diritto sacrosanto di ogni cittadino, ma questo diritto non deve trasformarsi in un abuso e in forme di prevaricazione. La villa di Lucullo è un bene storico importantissimo e antichissimo, ai napoletani, soprattutto alle giovani generazioni, chiediamo - aggiungono -rispetto per le bellezze che li circondano, patrimonio di tutti, che non vanno vandalizzate affinché tutti possano goderne. A questo padre di famiglia chiediamo di ravvedersi, proprio perché potrebbe non essersi reso conto del gesto compiuto, chieda scusa e rimedi al danno commesso». 

Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 10:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA