Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoletani scomparsi in Messico quattro anni fa: iniziate le ricerche dei tre corpi

Mercoledì 23 Marzo 2022
Napoletani scomparsi in Messico quattro anni fa: iniziate le ricerche dei tre corpi

«La fiscala messicana (l'ufficio inquirente, ndr) ha coordinato un massiccio dispiegamento di forze composte da personale della segreteria di Stato per la pubblica sicurezza, della commissione di ricerca locale l'unità di Stato per la Protezione civile, dei vigili del fuoco e della guardia nazionale per cercare i nostri connazionali scomparsi da più di 4 anni».

Lo rende noto l'avvocato Claudio Falleti, legale delle famiglie di Raffaele Russo, 60 anni, Antonio Russo, 25 anni, e Vincenzo Cimmino, 29 anni, scomparsi nel nulla il 31 gennaio 2018, dopo aver comunicato alla propria famiglia che la polizia aveva arrestato i due ragazzi. «Le ricerche continueranno fino a quando non daranno esito positivo», assicura Falleti, in contatto con fonti locali.

Video

«La fiscala dopo il processo e la condanna dei poliziotti ha dimostrato di avere a cuore il caso dei nostri connazionali nonostante il processo sia concluso ad aprile dell'anno scorso. Attendiamo aggiornamenti quotidiani sulle attività e speriamo che si possa mettere davvero fine a questa triste storia», conclude Falleti.

Ultimo aggiornamento: 19:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA