Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli choc, positivo al Covid aggredisce infermiere: «Voleva mangiare pizza al pronto soccorso»

Giovedì 30 Giugno 2022
Napoli choc, positivo al Covid aggredisce infermiere: «Voleva mangiare pizza al pronto soccorso»

Positivo al Covid, pretendeva di mangiare una pizza nei locali del pronto soccorso dell'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli. All'intervento dell'infermiere, che ha spiegato al paziente che non poteva consumare il pasto nel luogo in cui si trovava, ha risposto insultandolo e prendendolo per il collo.

È quanto ricostruito dai Carabinieri della pattuglia mobile di zona Napoli Centro, che sono intervenuti nel pronto soccorso dell'ospedale pochi minuti prima di mezzanotte a seguito della segnalazione dell'aggressione. 

I Carabinieri del nucleo operativo di Napoli Centro hanno poi denunciato un 41enne napoletano già noto alle forze dell'ordine per interruzione di pubblico servizio e lesioni personali aggravate.

Sempre nella giornata di oggi si è verificata un'altra aggressione. Un paziente, per questioni relative al rispetto della fila, ha discusso con una guardia giurata. L'ha strattonata e poi colpita con una testata in pieno volto. Dieci i giorni di prognosi per la guardia giurata per frattura chiusa delle ossa nasali. L'aggressore, di 63 anni, già noto alle forze dell'ordine, sarà denunciato dai Carabinieri della stazione Vomero Arenella per lesioni personali. Intanto i carabinieri del Nucleo Operativo di Napoli Centro hanno denunciato l'uomo che, la scorsa notte, nell'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli, ha aggredito un infermiere che, poco prima, gli aveva negato di consumare una pizza nel Pronto Soccorso. Si tratta di un 41enne, napoletano, già noto alle forze dell'ordine a cui vengono contestati i reati di interruzione di pubblico servizio e lesioni personali aggravate. Nessuna prognosi per l'infermiere che ha riportato, per fortuna, solo «segni di tentativo di strangolamento».

Ultimo aggiornamento: 17:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA