Cutolo trasferito d'urgenza in ospedale:
è nel reparto detenuti a Parma

Giovedì 20 Febbraio 2020 di Leandro Del Gaudio

Da ieri mattina è passato dal carcere di Parma all’ospedale di Parma (reparto riservato ai detenuti). Eccolo Raffaele Cutolo, che lascia la cella per un improvviso aggravamento delle condizioni di salute, dopo anni di detenzione in regime di carcere duro.

LEGGI ANCHE Il boss Raffaele Cutolo rompe il silenzio: «Vogliono farmi pentire, ma io non tradirò mai»
 

 

Apprensione a Ottaviano e nell’area vesuviana, massimo riserbo da parte della famiglia che chiede rispetto per una persona detenuta ininterrottamente dal 1979. 
Ed è proprio su questa detenzione che il suo legale, il penalista Gaetano Aufiero, ha di recente inoltrato al tribunale di Sorveglianza di Reggio Emilia una richiesta di permesso, sulla scorta del recente intervento della corte costituzionale sul cosiddetto ergastolo ostativo.
Condannato a più ergastoli, tra cui quello per il delitto del vicedirettore del carcere di Poggioreale Salvia, Cutolo chiedeva di abbracciare i parenti lontano dalle mura penitenziarie, al riparo dalle telecamere del 41bis. 
Si attendono le risposte dei giudici di Sorveglianza emiliani.
 
 

Ultimo aggiornamento: 21:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA