Pesca di frodo nel Napoletano, sequestrati nove giovani esemplari di pesce spada

Venerdì 10 Gennaio 2020
ERCOLANO - Nove giovani esemplari di pesce spada sequestrati e due persone denunciate. È il bilancio di un'operazione svolta dal personale della Guardia Costiera di Torre del Greco e Portici relativa al controllo della filiera della pesca a tutela dei prodotti ittici e del consumatore, sotto il coordinamento del centro di controllo Area Pesca della direzione marittima della Campania. Gli uomini della Capitaneria hanno infatti intercettato ad Ercolano un venditore abusivo dedito alla vendita di pesce spada.
L’autovettura del trasgressore è stata così affiancata da quella dei militari che, dopo aver verificato la presenza di otto esemplari di pesce spada di taglia inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione dello stock ittico, hanno contestato l’illecito possesso del prodotto ittico, elevando un verbale di contestazione nei confronti del detentore e sequestrondo il prodotto ittico.
Gli esemplari di pesce spada, per un peso totale di 35 chili circa, a seguito dell’ispezione del medico veterinario dell’Asl Napoli 3 Sud di Portici, sono stati valutati non idonei al consumo umano dal medico competente e pertanto avviati alla distruzione.
Nella stessa giornata i militari hanno posto sotto sequestro un ulteriore esemplare di pesce spada trovato in possesso di un diportista nel porto di Portici perché catturato nel periodo di fermo biologico.
In questo caso, il prodotto ittico, valutato idoneo al consumo umano, è stato devoluto in beneficenza ad un istituto caritatevole di Portici. © RIPRODUZIONE RISERVATA