Truffa delle stoviglie di plastica, preso l'autore: è un napoletano

Smascherato il truffatore seriale delle stoviglie. Si tratta di un 50enne napoletano, con precedenti analoghi in varie province italiane, scoperto e denunciato dai carabinieri di Reggio Emilia dopo mesi di indagini per un colpo commesso a settembre, quando si è spacciato come titolare di un'azienda alimentare del bolognese e ha acquistato 120mila euro di stoviglie tra piatti di plastica, bicchieri, forchette e tovaglioli. Merce mai pagata, raggirando così una ditta di Prato legalmente rappresentata da un'imprenditrice reggiana.

Quest'ultima, quando ha saputo dell'estraneità dalla ditta bolognese a cui erano state intestate le fatture, ha presentato denuncia. Pochi gli elementi in mano ai militari della stazione reggiana Gattatico: nome e cognome inesistente, una ditta ignara e due numeri telefonici intestati a persone inesistenti. Un colpo quasi perfetto se non fosse stato per il preciso identikit fornito dai truffati: e dopo che i sospetti hanno portato all'indagato, il riconoscimento fotografico ha fugato i dubbi.
 
Venerdì 19 Aprile 2019, 16:33 - Ultimo aggiornamento: 19-04-2019 16:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP