Giustiziato dopo lite in discoteca:
i due fermati non rispondono al gip

Mercoledì 13 Giugno 2018

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, durante gli interrogatori di garanzia avvenuti stamattina e alle 14, i due giovani di 19 e 17 anni accusati dell'omicidio, in concorso, di Agostino Di Fiore, 28 anni, ucciso con colpi di pistola all'alba di lunedì nella zona di Coroglio, a Napoli, dopo una lite in discoteca. Per entrambi il giudice ha confermato i provvedimenti di fermo emessi dalla Procura e dalla Procura per i Minorenni. Il maggiorenne, Francesco Esposito, rimarrà quindi chiuso nel carcere di Poggioreale. Per il minorenne, invece, legato da stetti vincoli di parentela con un esponente di spicco di una famiglia camorristica del centro città, il giudice ha disposto che venga associato nella struttura penitenziaria minorile di Nisida

Ultimo aggiornamento: 14 Giugno, 09:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA