Lago d'Averno, i resti sommersi del tempio di Apollo tra i rifiuti

Venerdì 21 Agosto 2020 di Antonio Cangiano
Lago d'Averno, i resti sommersi del tempio di Apollo tra i rifiuti

C’è anche una bicicletta per bambini, finita chissà quando, sul fondale del lago d’Averno assieme ad altri rifiuti, accanto ai resti crollati del tempio di Apollo, nei Campi Flegrei.
 

 

In un breve video amatoriale, il sub naturalista Franco Salvatore Ruggiero, mostra l’attuale situazione del fondale del lago flegreo, stretto tra  rifiuti e fauna lacustre ma non solo: interessante, infatti, la presenza delle pareti in laterizio, in buono stato di conservazione, rovinate sul fondo e appartenenti alla facciata crollata dell’antica aula termale d’epoca romana, denominata erroneamente Tempi di Apollo, rovinate  a seguito della nascita del Monte Nuovo, il più giovane vulcano d’Europa, letteralmente cresciuto a ridosso dell’edificio, dopo una breve eruzione durata  pochi  giorni, dal 29 settembre e il 6 ottobre 1538. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA