Maggio dei monumenti, la scommessa di Napoli: ecco il cartellone ai tempi del Covid tra eventi e itinerari

Venerdì 30 Aprile 2021 di Paola Marano
Maggio dei monumenti, la scommessa di Napoli: ecco il cartellone ai tempi del Covid tra eventi e itinerari

Riappropriarsi delle bellezze di Napoli attraverso itinerari ed eventi all’aperto nel rispetto delle misure di sicurezza e delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria. È questo l’obiettivo della 27esima edizione del Maggio dei monumenti, la rassegna che il Comune di Napoli dedica durante il mese di maggio alla riscoperta del patrimonio artistico partenopeo, che nonostante la pandemia prenderà il via domani. Un appuntamento che negli anni apriva la stagione turistica primaverile ed estiva, riadattato in forma digitale lo scorso anno, e che per questa edizione punta invece a coinvolgere i cittadini campani per  risvegliare la voglia «di vedersi, di passeggiare, di emozionarsi di fronte a un monumento». 

«È un segnale di fiducia e di speranza. Siamo ottimisti - ha detto l'assessore alla Cultura, Annamaria Palmieri - che con senso di responsabilità i cittadini non vogliano riperdere quella libertà che hanno ardentemente desiderato e riconquistato. Ci dicono che i luoghi all'aperto in questo momento sono più sicuri e che andremo verso nuove aperture e passeggiare forse è una delle attività più sane». 

Sono 150 gli itinerari proposti nei weekeend per accompagnare i visitatori alla scoperta della città. Ma spazio anche alle mostre tra cui quella dedicata a Frida Kahlo, che si inaugura al Pan il 3 maggio, e Troisi Poeta Massimo dal 7 maggio a Castel dell'Ovo, omaggio all'attore di San Giorgio a Cremano. A queste si aggiungono le esposizioni allestite alla Cappella Palatina del Maschio Angioino e nel complesso di San Domenico Maggiore che accoglierà anche reading e presentazione di libri.

Tra gli eventi speciali lo svelamento, il 19 maggio, del dipinto restaurato di Porta San Gennaro a con visite guidate che partono dalla chiesa di Santa Maria alla Sanità, lungo le Catacombe di San Gaudioso, idealmente collegate a quelle di San Gennaro, per poi attraversare il Borgo dei Vergini e giungere a Porta San Gennaro.

Sul fronte degli spettacoli teatrali sulle terrazze di Castel dell'Ovo si potrà assistere alle performance delle compagnie sostenute con il progetto Hearth Ecosystem of Art and Theatre, sostenuto dall'assessorato alla Cultura e ideato dai Teatri Associati di Napoli e Interno 5. «Due settimane fa non eravamo sicuri si potesse dare il via – ha sottolineato in conferenza stampa la Palmieri – ma ci abbiamo creduto e con noi tante associazioni istituzioni culturali e tutto quel mondo dello spettacolo e della cultura che è duramente provato».

Video

Si rinnova anche per questa edizione la collaborazione con l'accademia di Belle Arti e il corso di Design della Comunicazione che ha curato le grafiche per il Maggio dei Monumenti 2021 grazie al lavoro di 150 studenti. Ideato anche un contest dal titolo Scopri le stelle che metterà in palio 50 shirt per chi riuscirà a scoprire nei manifesti affissi in città e a bordo dei treni della metropolitana della linea 1 una stella stilizzata nascosta ad arte tra le immagini: un selfie con la stella scoperta sarà la prova valida per aggiudicarsi il premio.

Sul sito https://www.comune.napoli.it/maggiodeimonumenti2021 è possibile scoprire il programma con le centinaia di eventi del Maggio dei Monumenti 2021.

Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 10:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA