Napoli, morto Franco Fedele: era patron della storica casa editrice La Canzonetta

Sabato 25 Settembre 2021
Napoli, morto Franco Fedele: era patron della storica casa editrice La Canzonetta

Lutto nel mondo musicale napoletano. È scomparso Franco Fedele, patron della storica casa editrice La Canzonetta. Fedele aveva 86 anni, era ricoverato al Cardarelli per un tumore contro cui lottava da un anno. Stamattina era prossimo alle dimissioni ma è stato colto da infarto che gli è risultato fatale. 

La casa editrice La Canzonetta fu fondata nel 1901 dal poeta Francesco Feola (Napoli, 24 dicembre 1871 – 4 luglio 1945), impiegato nelle Ferrovie dello Stato che, fin da piccolo, aveva la passione per la musica ed il bel canto napoletano e, nonostante l’impiego alle Ferrovie che gli assicurava una serenità economica, tentò subito la strada da autore. Nel tempo La Canzonetta, che bandì proprie Piedigrotte, pubblicò classici della canzone napoletatana, da "'Na sera ' maggio" a "Malafemmena". Pisano e Cioffi, Totò, Michele Galdieri ed E.A. Mario, ma anche Roberto Murolo, tra i principali autori legati allo storico marchio editoriale.

Nel 1978, per opera degli amministratori Franco Fedele e Salvatore Marotta, La Canzonetta diventò anche etichetta discografica con la Sintesi 3000 (anche Blue Angel e La Canzonetta Record), etichetta che si mosse tra difesa della tradizione melodica partenopea e scommessa sulle uove leve e one, producendo album di James Senese, Peppe Barra, Walhalla, 24 Grana, Mario Da Vinci, Miranda Martino, Sal Da Vinci, Bisca, Nino Buonocore e altri.

Ultimo aggiornamento: 19:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA