Bagnoli, il piano cambia: la Regione non ci sta, si rischia nuovo stop

ARTICOLI CORRELATI
di Luigi Roano

  • 8
Il Piano di rigenerazione urbana (Praru) di Bagnoli cambia - come anticipato da Il Mattino, niente alberghi vista mare e waterfront meno attrezzato - e la Regione, con il vicepresidente Fulvio Bonavitacola, non ci sta. Chiede «chiarimenti, chiarezza e pareri non equivoci sui cambiamenti» e ottiene lo slittamento - che sarà di almeno dieci giorni - della conferenza dei servizi decisoria per trasformare il Praru in atto concreto. Scatenando l'ira del sindaco Luigi de Magistris. Insomma, si profila un nuovo stop per Bagnoli, questo l'esito della cabina di regia tenutasi ieri a Palazzo Chigi, ennesima tappa in salita di un lentissimo cammino iniziato un quarto di secolo fa verso la riqualificazione dell'area ex Italsider.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 12 Marzo 2019, 07:30 - Ultimo aggiornamento: 12-03-2019 12:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP