Camera di commercio di Napoli, insediata la commissione per la composizione negoziata della crisi d'impresa

Mercoledì 26 Gennaio 2022
Camera di commercio di Napoli, insediata la commissione per la composizione negoziata della crisi d'impresa

La Camera di commercio di Napoli, presieduta da Ciro Fiola, attiva la commissione regionale per la composizione negoziata della crisi d’impresa e si allinea alle recenti indicazioni del Governo che puntano a promuovere «Misure urgenti in materia di crisi d’impresa e di risanamento aziendale».

L’organismo è composto da tre membri, che a titolo gratuito, nominano, su richiesta delle imprese in crisi, un esperto terzo ed indipendente. L’esperto avrà il compito di agevolare le trattative con i creditori ed altri soggetti interessati, nella prospettiva del risanamento d’impresa.

Video

La commissione della Camera di Commercio di Napoli è così composta: Nicola Graziano (su designazione del presidente della sezione specializzata in materia di impresa – Tribunale di Napoli); Monica Mandico (su designazione del presidente della Camera di commercio di Napoli); Dario Annunziata (su designazione del Prefetto di Napoli).

«L’istituzione della commissione è una buona notizia per le imprese in difficoltà - ha spiegato il presidente Fiola -. Un’opportunità per quelle realtà che si trovano in condizioni difficili e che, grazie all’ausilio di esperti, potranno puntare a risollevarsi. Una novità importante anche per i lavoratori, che sono coinvolti direttamente nelle difficoltà delle imprese e che dobbiamo puntare sempre a salvaguardare e tutelare».

La composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa consente di dare pronta attuazione alle misure di supporto alle imprese per consentire loro di contenere e superare gli effetti negativi dell’emergenza economica e finanziaria.

L’imprenditore commerciale e agricolo che si trova in condizioni di squilibrio patrimoniale o economico finanziario che ne rendono probabile la crisi o l’insolvenza, può chiedere al segretario generale della camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura nel cui ambito territoriale si trova la sede legale dell’impresa, la nomina di un esperto indipendente quando risulta ragionevolmente perseguibile il risanamento dell’impresa.

L’esperto viene nominato dalla commissione appena insediata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA