De Luca, 300mila assunzioni al Sud: «Emigrazione biblica, subito un piano per il lavoro»

De Luca, 300mila assunzioni al Sud: «Emigrazione biblica, subito un piano per il lavoro»
Venerdì 16 Settembre 2022, 16:26 - Ultimo agg. 17 Settembre, 08:40
3 Minuti di Lettura

«Sul tema lavoro da quattro anni mi sto battendo perché le forze politiche nazionali assumano come obiettivo proprio quello di dare lavoro a 300mila giovani del Mezzogiorno. Ad oggi questo impegno è stato assunto solo dal Pd nel suo programma nazionale. Noi ci siamo mossi con un concorsone che ha dato lavoro a 3.000 giovani impiegati nei comuni, ragazzi altrimenti destinati a emigrare fuori regione. Ma è un obiettivo possibile per tutto il Mezzogiorno, e oltre 10mila posti di lavoro per la Campania è un obiettivo possibile». Lo ha detto il Presidente della Campania Vincenzo De Luca nel corso dell'appuntamento social del venerdì parlando del tema lavoro.

«Adesso - ha proseguito De Luca - ci si sta rendendo conto della necessità di arricchire la Pubblica Amministrazione di giovani e di figure specializzate che non ci sono. Questo è un obiettivo possibile per tutto il Mezzogiorno d'Italia e secondo noi si può arrivare oltre i 10mila posti di lavoro in Campania».

«Qualcuno ha osservato - ha sottolineato il governatore campano - che il lavoro lo danno le imprese ma senza una pubblica amministrazione efficiente l'economia non va avanti e se per avere una autorizzazione o un parere ambientale devi aspettare due anni nessuna economia può funzionare. Perciò aspettiamo un piano per il lavoro per il Sud, noi come Regione Campania faremo uno sforzo per un altro grande concorso con procedure più rapide, questa volta con due sole prove scritte».

Video

«Contrariamente a quello che si dice - ha motivato il governatore - mentre nel Centro-Nord vi sono 8,3 dipendenti pubblici per ogni mille abitanti, nel Sud ci sono 6 dipendenti pubblici ogni mille abitanti, e se consideriamo anche le aziende partecipate, questo divario fra Nord e Sud si raddoppia. Negli ultimi 15 anni quasi un milione di laureati e diplomati se ne sono andati, è una migrazione biblica». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA