Elezioni suppletive a Napoli, i quattro candidati contro Ruotolo: «Rifiuta il confronto, chiediamo gli stessi spazi»

Venerdì 14 Febbraio 2020

A dieci giorni dal voto volano gli stracci tra i candidati al Senato alle suppletive di Napoli. I quattro candidati: Salvatore Guangi (centrodestra), Luigi Napolitano (M5S), Riccardo Guarino (Rinascimento partenopeo) e Giuseppe Aragno (Potere al Popolo) si mettono insieme contro Sandro Ruotolo: «Non abbiamo intenzione di partecipare a un confronto politico sui temi delle elezioni suppletive del Senato previste per il 23 febbraio prossimo che non vedrà tutti i candidati presenti - tuonano i quattro -, soprattutto quando all'unico candidato che ha declinato il confronto democratico viene concesso uno spazio esclusivo di mezz'ora. Lo declineremo finché non lo si organizzerà tra tutti e cinque i candidati, con regole precise e stesse condizioni, oppure finché non venga concesso lo stesso spazio anche agli altri candidati. È questione di democrazia». 

LEGGI ANCHE «A Napoli solo una persona su dieci sa che si vota»

Sono giorno che i candidati outsider, Guarino e Aragno su tutti, chiedono più spazio sui media. A questo coro si sono però aggiunti anche due considerati tra i big in corsa, ovvero Guangi e Napolitano: «Resta il nostro disappunto per la scelta di volere ospitare Ruotolo da solo, cioè senza contraddittorio politico».

Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio, 08:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA