Incontro sul populismo al centro Emporium di Capri con Bruscino e Postiglione

Domenica 30 Giugno 2019 di Mariano Della Corte
CAPRI - Ieri sera, gli spazi del centro culturale Emporium, in via Valentino, hanno ospitato un interessante incontro sul tema “Populismo”. Lo spunto è stato tratto dal libro “Popolo e Polpulismo” e dalla presenza dei due autori Angelo Bruscino ed Alessio Postiglione. I due scrittori hanno dato vita ad una vivace chiacchierata, supportata da un'analisi politica e sociale passando in disamina i casi dell' Italia e di altri contesti internazionali.
 
 

Si è partiti dal tema del titolo, il populismo, o meglio i populismi, che al momento sembrano avere la meglio sulla scena politica internazionale: si è trattato degli esempi di Podemos in Spagna, di Syriza in Grecia o in casa nostra con Lega/M5S, per poi parlare anche di Trump negli USA e della Brexit nel Regno Unito e ci si è chiesto: perché funzionano? Secondo gli autori, come sostengono autorevoli politologi, la risposta sta nella globalizzazione che ha causato un impoverimento soprattutto della classe media. Chi stava bene ieri, oggi, invece, non trova risposte da parte di chi prende le decisioni, uno scollamento che ha generato rabbia e paura e che ha trovato risposte nei movimenti populisti. Questi, attraverso un uso massiccio dei nuovi mezzi di comunicazione di massa, hanno promesso a quelle classi medie di riavere ciò che avevano perduto e soprattutto maggiore sicurezza. Inoltre hanno sostituito politicamente l’asse destra e sinistra, con l’asse casta e anticasta, cattivi e buoni, che coinvolge non solo le strutture nazionali, i vecchi partiti ed il modo di fare politica a loro legato, ma anche enti sovranazionali come l’Europa, che da unione di popoli si è trasformata in unione tecnica. Gli autori, nella loro disamina sociale e politica, suggeriscono che il superamento di questi populismi sta nel superamento di ciò che li genera, se sono nati perché l’ingiustizia sociale ha generato rabbia e paura, allora adesso bisogna trovare nella conoscenza, nella formazione, nella generazione di progetti politici veri, che non siano solo proclami, un superamento ed una trasformazione di questi populismi in una nuova politica. Il pubblico ha partecipato attivamente ponendo quesiti e discutendo sul merito di alcune affermazioni. N

el circolo Emporium diretto da Bruno Flavio erano presenti i sindaci di Capri e Anacapri, Marino Lembo e Alessandro Scoppa,l’assessore al Turismo e Cultura di Anacapri, Manuela Schiano, l’assessore alle attività produttive di Anacapri, Virginia Amabile, il consigliere con delega al Turismo di Capri, Ludovica di Meglio, oltre agli amici di sempre che seguono con attenzione le attività promosse dall’Associazione Polis 3.0. Alla fine dell’incontro agli ospiti è stato offerto un piccolo rinfresco a cura di Capri Moonlight. Ultimo aggiornamento: 19:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA