Lavoro, la Cisl chiama il governo: si apra ora una questione Campania

Mercoledì 28 Luglio 2021
Lavoro, la Cisl chiama il governo: si apra ora una questione Campania

«Finalmente dopo anni di attesa si chiude il primo capitolo stabilizzazione per i lavoratori socialmente utili della Regione che saranno assunti inizialmente con contratti part time». È quanto afferma Doriana Buonavita, segretaria generale della Cisl Campania dopo l’incontro con la giunta regionale che ha approvato la delibera per la loro stabilizzazione. 

«È un primo passo fondamentale per il riconoscimento di questo diritto atteso da 26 anni. Questo è anche il risultato che conferma e convalida l’unità sindacale confederale tenendo distanti sigle sindacali autonome che, oltre a non aver lavorato a questo scopo, oggi addirittura non vedono di buon occhio il risultato raggiunto. Chiaramente non ci fermeremo qui perché è nostra intenzione, insieme ai colleghi di Cgil e Uil, fare in modo di implementare sia orario che reddito. Chiediamo quindi sia al presidente De Luca che all’assessore Marchiello un ulteriore impegno nel sollecitare il ministero del Lavoro, affinché siano appostate altre risorse che consentano l’incremento orario di tutti i lavoratori socialmente utili che prestano la loro opera in tutta la regione e sollecitare il ministro Orlando, ad aprire una questione Campania, dove -  conclude Buonavita - reddito di cittadinanza, reddito da lavoro e reddito da investimenti sono temi sui quali la Cisl intende confrontarsi con la giunta regionale unitamente all’interlocuzione ministeriale».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA