Città Metropolitana di Napoli, ok ai finanziamenti per scuole, strade, parchi e teatri

Mercoledì 28 Luglio 2021
Città Metropolitana di Napoli, ok ai finanziamenti per scuole, strade, parchi e teatri

Nel corso della seduta tenutasi questo pomeriggio nell’aula di Santa Maria la Nova, il Consiglio Metropolitano di Napoli ha approvato la variazione di assestamento generale al bilancio di previsione e la verifica della salvaguardia degli equilibri di bilancio 2021-2023, la presentazione della Sezione Strategica del Documento Unico di Programmazione (DUP) 2022/2024, oltre al finanziamento di opere di riconfigurazione delle scogliere, di rifacimento di manufatti e di ripascimento del Lungomare nel Comune di Lacco Ameno per 700mila euro.

Via libera anche a due interventi di adeguamento funzionale e miglioramento delle condizioni di sicurezza di strade della Città Metropolitana per 4,2 milioni. Il primo, per 3,2 mln, riguarda la riqualificazione della SP 155 Testaccio/Maronti nel comune di Barano d’Ischia, che costituisce l'unico collegamento viario, attraverso la frazione Testaccio, alla zona dei Maronti e alla relativa spiaggia; il secondo, invece, per circa un milione, prevede interventi per la messa in sicurezza della Sp Casalnuovo – Casandrino – Sant’Antimo.

Video

Dal Consiglio, che è stato presieduto dal Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, ok anche allo stanziamento di 68 milioni per l’acquisto di nuovi edifici da adibire a sedi scolastiche (14 milioni) e per interventi di ristrutturazione, manutenzione straordinaria e adeguamento di plessi di competenza dell’Ente che già ospitano istituti scolastici. Di questi ultimi, in particolare, circa 15 milioni vanno per il completamento del polo Scolastico di Taverna del Ferro,  1,2 mln per l’adeguamento impiantistico, l’eliminazione delle barriere architettoniche ed efficientamento energetico dell’I.S. “A. Gentileschi” di Via Nuova Agnano a Napoli, 300mila euro per l’ampliamento del “Dalla Chiesa” di Afragola; altri fondi sono stati stanziati per la progettazione di nuovi istituti scolastici superiori a Pianura (sarà il primo dell’intera area), a Sant’Antimo, a Saviano e a Torre del Greco, e per lavori di adeguamento del liceo “Torricelli” di Somma Vesuviana, della sede di via Pietravalle a Napoli dell’IS “Siani” e dell’IS “Falcone” di Pozzuoli.  Circa 33 milioni sono stati destinati invece a interventi di ristrutturazione, manutenzione straordinaria e adeguamento di plessi scolastici in tutta l’area metropolitana. Mezzo milione, infine, sarà utilizzato per la definizione dell’assetto geologico totale delle aree che ospitano il complesso dell’area ex Capalc.

Approvati dall’Assemblea anche l’Intesa istituzionale di programma sul Progetto "Restauro e riqualificazione ambientale della Riserva naturale statale Cratere degli Astroni”, il trasferimento di 4 milioni di euro ai Comuni del territorio per la realizzazione e l'adeguamento di parchi gioco e di 2 milioni per la manutenzione straordinaria di musei, sale teatrali e auditorium. Sì anche all’aggiornamento del Piano Strategico triennale 2021-2023 con la definizione di progetti strategici per l’area metropolitana e con l’atto di indirizzo per le priorità di investimento dell’avanzo di amministrazione dell’Ente, oltre che all’approvazione del Piano industriale 2020-2022 dell’Agenzia di Sviluppo dell’Area Metropolitana di Napoli S.p.A. -Armena. In conclusione dei lavori, il Consiglio ha approvato un ordine del giorno che prevede la cancellazione dal Piano delle alienazioni immobiliari e l’inserimento nel prossimo Piano delle valorizzazioni (annualità 2022) di Villa Tropeano a Ponticelli.

 

Ultimo aggiornamento: 21:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA