Napoli, cento sindaci da tutta Italia a lezione di innovazione amministrativa con l’Asmel

Giovedì 3 Ottobre 2019
La figura dell’amministratore locale nella pubblica amministrazione moderna, E-government e digitalizzazione, gli strumenti anticorruzione, la nuova disciplina dei contratti pubblici e le valutazioni ambientali nella legislazione vigente. Saranno questi alcuni dei temi al centro delle lezioni del primo Corso di Aggiornamento per Amministratori pubblici locali ideato ed organizzato dall’Asmel, l’Associazione per la modernizzazione e la sussidiarietà negli enti locali, nata dieci anni fa dal consorzio napoletano Asmez ed oggi divenuta un punto di riferimento nazionale con oltre 2.800 Comuni soci in tutt’Italia.

Un percorso formativo interamente gratuito articolato in dodici moduli specialistici, tutti usufruibili anche on-line strutturato anche con un appuntamento settimanale in presenza che si svolgerà tutti i venerdì pomeriggio alle ore 15 fino al 20 dicembre nella sede Asmel di Napoli al Centro Direzionale e sarà comunque sempre in diretta streaming per venire incontro alle esigenze dei sindaci dislocati su tutto il territorio italiano. Sono, infatti, già più di cento gli amministratori locali iscritti provenienti da più di dieci regioni italiane: dal Piemonte al Veneto, dalla Sicilia al Trentino Alto Adige.

Appuntamento inaugurale dedicato alla comunicazione istituzionale venerdì 4 ottobre alle ore 15 nella Sala Mastrolia della sede Asmel di Napoli (Centro Direzionale - Isola G1) con la giornalista Lucia Annunziata, già presidente della Rai e direttore di Huffington Post Italia.

Dopo la lezione inaugurale si alterneranno in cattedra, tra gli altri, Ferdinando Pinto, docente di Diritto Amministrativo all’Università Federico II di Napoli ed ex sindaco di Sorrento, Massimo Balducci, docente di Teoria dell’organizzazione all’Università di Firenze e membro Comitato scientifico della European Academy of Local Goverment, Annalisa Martinoli, direttore generale del Settore Ambiente della Regione Campania, l’ex Sindaco di Napoli, Antonio Bassolino, il presidente Asmel, Giovanni Caggiano e numerosi esperti di innovazione nel settore del governo locale (dal crowdfunding ai partenariati pubblico-privato).

«Le nuove sfide per la modernizzazione degli enti locali - evidenzia il segretario generale di Asmel, Francesco Pinto - impongono oggi agli amministratori locali un nuovo bagaglio formativo attento a tutte le novità normative, informatiche e progettuali che sono diventate indispensabili per il governo locale soprattutto in un momento in cui ci sono risorse sempre più esigue e bisogna valorizzare sempre più le competenze. Esattamente uno dei compiti fondanti dell’associazione Asmel». © RIPRODUZIONE RISERVATA