Dalla Nave Vespucci un omaggio a Pino Daniele sulle note di «Napule è»

Lunedì 27 Luglio 2020 di Ebe Pierini

Dal pianoforte di Nave Vespucci le note di “Napule è” si diffondono romantiche e malinconiche nello stesso tempo. Mentre il veliero più bello del mondo naviga sotto costa a Forio, passando poi per Lacco Ameno, Casamicciola ed Ischia Ponte, la musica si mescola al suono eterno del mare. È l’omaggio della Nave scuola della Marina Militare alla Campania.

È il comandante del Vespucci, il capitano di vascello Gianfranco Bacchi, a sfiorare i tasti, a trasformare le emozioni in musica, in ricordo dell’indimenticabile Pino Daniele, prematuramente scomparso nel 20015. Prima di diceva ufficiale e gentiluomo. Ora si potrebbe dire ufficiale e pianista. Bacchi infatti non è nuovo a iniziative di questo tipo. In occasione della scomparsa di Ennio Morricone aveva omaggiato il maestro con l’esecuzione di un suo brano mentre Nave Vespucci veleggiava al largo della Sicilia. Ora il ricordo struggente ed emozionante ad una città, ad un artista. D’altronde per la Nave Scuola della Marina Militare è un ritorno a casa dato che fu costruita proprio nei cantieri navali di Castellamare di Stabia. Ieri il passaggio nei pressi di Ischia per rievocare la tradizionale festa a mare degli scogli di Sant'Anna, annullata quest'anno per rispettare le norme anti covid. Il veliero sta effettuando in questi giorni la campagna di addestramento dei 106 allievi della prima classe dell’Accademia Navale. A causa del pandemia in corso è stato necessario rivedere i programmi e la Nave Scuola solcherà solo i mari italiani.

Ultimo aggiornamento: 17:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA