Il castel dell'Ovo svela i suoi segreti: sotterranei aperti al pubblico fino a settembre

di Marco Perillo

0
  • 1
Un luogo intriso di storia e di leggende, come la sua porosa natura tufacea. E' il castel dell'Ovo, nel quale - dalla sirena Partenope a Santa Patrizia, da Virgilio a Corradino di Svevia - è transitata gran parte della leggendaria esistenza della città di Napoli. Fino al 15 settembre attraverso itinerari guidati a cura dell’associazione culturale Timeline Napoli saranno aperti ambienti inediti del maniero. Sarà infatti finalmente possibile visitare i sotterranei del castello suil mare, ex monastero basiliano sorto sui resti della villa del generale romano Lucullo. 

Si avrà così la possibilità di ammirare la sua bellezza nascosta visitando aree finora chiuse al pubblico, oggi rese accessibili grazie al lavoro del team del presidente Enzo De Luzio. Muniti di caschetti e torce, in piena sicurezza, si ammirerà l’occulto Romitorio di Santa Patrizia, esplorando le sue cavità interamente scavate nel tufo. Il tour prosegue nella misteriosa Sala delle Colonne, incrociando da lì uno dei tanti passaggi segreti che collegano i punti più nascosti di Castel dell’Ovo. 
 
L’iniziativa rientra nel bando “Estate a Napoli” del Comune di Napoli: il costo delle visite è di €10, mentre è gratuito per bambini al di sotto dei 10 anni (per gli studenti è previsto un biglietto ridotto di €5). Info orari e prenotazioni: 393317451461 o via mail: info@timelinenapoli.it
Domenica 11 Agosto 2019, 14:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP